Porto, Gara 2: Nash vince in solitaria

Porto, Gara 2: Nash vince in solitaria

Il britannico scappa subito, mentre gli altri si danno grande battaglia. Huff 2° e Nykjaer nuovamente 3°. Muller 7°

James Nash, al volante della Chevrolet Cruze del team Bamboo, conquista una vittoria meritatissima nella Gara 2 del WTCC sul Circuito da Boavista, in Portogallo. Il britannico, partito dalla pole, è andato subito in fuga, staccando tutti gli avversari, arrivati in fila indiana a 5"6 da lui, ed è apparso molto felice al traguardo: "Grande risultato, dopo alcune difficoltà nelle prove ieri. Ringrazio la squadra perchè ha fatto davvero un grandissimo lavoro, vincere qui, in queste condizioni, è assolutamente fantastico." Seconda piazza per il campione del mondo in carica Robert Huff (Seat Leon), seguito dalla Chevrolet Cruze di Michel Nykjaer, che così bissa il terzo posto ottenuto in Gara 1. Quarto Pepe Oriola (Chevrolet Cruze), molto aggressivo per tutti gli undici giri, davanti alla Seat Leon di Marc Basseng (che partiva in prima fila) e alla Lada Granta di James Thompson. Il vincitore di Gara 1 e leader della classifica mondiale, Yvan Muller, si deve accontentare del settimo posto, dopo una grande battaglia nel gruppo di mezzo, precedendo Tom Coronel (BMW) e il compagno di squadra Tom Chilton. Chiude la Top10 Mehdi Bennani con la BMW, mentre Tiago Monteiro, undicesimo, è stato l'unico pilota Honda che ha potuto lottare per qualcosa, dato che il suo compagno di squadra Gabriele Tarquini,partito dal fondo, è arrivato 20°, mentre Norbert Michelisz, dopo l'incidente in Gara1, non è riuscito a presentarsi in griglia a causa dei danni ingenti sulla sua Civic. Al via Nash scatta benissimo dalla pole e s'invola in solitaria, mentre alle sue spalle Huff supera Basseng. Thompson mantiene la posizione, a differenza di Oriola che ne perde due, a beneficio di Nykjaer e Chilton. Lo spagnolo della Chevrolet non ci sta e dopo poche curve s'infila all'interno di Chilton che viene superato anche da Muller e Coronel, con Bennani pronto ad approfittarne. Huff tenta di tenere il passo di Nash, Basseng invece è già più staccato e guida un trenino di piloti che iniziano ad uscire dalle traiettorie per trovare il varco giusto, nonostante il circuito cittadino stretto. Al terzo giro Nykjaer supera Thompson all'ultima variante, mossa che subisce anche il giro dopo da Pepe Oriola, col pilota spagnolo che però taglia la "S" ed è costretto a restituire la posizione, manovra non eseguita perfettamente che rischia di costargli caro, con Muller che prova ad infilarsi. Nykjaer, attaccato agli scarichi di Basseng, riesce a superare il pilota tedesco, sempre all'ultima chicane, mentre nelle retrovie un problema tecnico (sospensione) costringe al ritiro Fernando Monje, che parcheggia nella via di fuga. Al quinto giro James Nash è già lontano, mentre Robert Huff, raggiunto e pressato da Nykjaer, va lungo all'ultima variante, fortunatamente senza conseguenze: questo però induce i commissari a comunicare che "l'auto numero 1" è sotto investigazione. Due giri dopo, si vede Tiago Monteiro: il portoghese supera Stefano D'Aste, autore di un errore alla seconda variante, mentre davanti, sempre all'ultima chicane, Oriola passa di prepotenza Thompson, che viene toccato leggermente da Muller (alle loro spalle), con il britannico della Lada che va dritto, tagliando la curva, ma rientrando davanti al francese. Al penultimo giro due brividi: prima Marc Basseng finisce largo, riuscendo a mantenere il controllo della Leon, ma perdendo la quarta posizione in favore di Oriola; poi Fredy Barth finisce contro le gomme del muretto in una curva a destra, costringendo i commissari ad esporre le bandiere gialle nel secondo settore. Vince dunque James Nash, che alla fine amministra il vantaggio, arrivato anche a 7", mentre tutti gli altri sopraggiungono in fila indiana, raggruppati dai vari duelli.

WTCC Boavista: Gara2

WTCC - Classifica Campionato

WTCC - Classifica Trofeo Yokohama

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Rob Huff , James Nash , Michel Nykjaer
Articolo di tipo Ultime notizie