Pechino, Gara 1: Chilton batte le Citroën!

Pechino, Gara 1: Chilton batte le Citroën!

Il britannico della Roal scappa subito, Muller e Lopez si arrendono. Ottimo quarto Morbidelli, problemi per Tarquini

Fantastica prova di forza di Tom Chilton, che vince autorevolmente Gara 1 del WTCC al Goldenport Park di Pechino.

Il pilota della Roal Motorsport ha approfittato della partenza dalla Pole Position per scappare via, mentre la bagarre dietro a lui ha rallentato le Citroën. Le C-Elysée, infatti, hanno dovuto sudare parecchio con gli avversari, ma in casa francese si può comunque essere felici per il podio conquistato da Yvan Muller e José María López. L'argentino riesce a perdere solo tre punti nel confronto diretto con il compagno di squadra, che lo insegue in classifica Mondiale.

Grande quarto posto per il nostro Gianni Morbidelli (Münnich Motorsport), autore di una bella rimonta dopo una partenza infelice; il pesarese è il migliore delle Chevrolet Cruze e si toglie la soddisfazione di mettersi alle spalle Sébastien Loeb, con la C-Elysée numero 9.

Bella gara anche per Norbert Michelisz con la Honda Civic della Zengo Motorsport, molto aggressivo e combattivo; dietro all'ungherese si piazzano i due britannici della Lada, James Thompson e Rob Huff, mentre Mehdi Bennani (Civic-Proteam) è nono.

Problemi tecnici e di gestione gomme hanno creato scompiglio in pista: ad approfittarne, per un risultato incredibile, è Franz Engstler, il quale termina in Top10 con la sua BMW 320 TC, vincendo autorevolmente la Classe TC2T.

Nella Categoria delle vetture di vecchia generazione vanno a podio anche John Filippi (Seat León-Campos) e Filipe De Souza (BMW).

Gara nera per il team Castrol, al cui box sono giunte entrambe le Civic per noie tecniche: Tiago Monteiro, che stava combattendo per le ultime posizioni della Top10, ha vistosamente rallentato al 12° giro, mentre Gabriele Tarquini, che era terzo pressato da López, ha alzato bandiera bianca al 24°. Il portoghese hai poi dichiarato di essere stato toccato duro da Bennani; nel contatto si è rotta la sospensione posteriore.

Fuori anche l'idolo locale Ma Qing Hua, mentre le Cruze di Dušan Borković e René Münnich sono state coinvolte in un incidente al 3° giro, con ingresso della Safety Car.

IL FILM DELLA GARA - Al via lo scatto di Chilton è fulminante, mentre Tarquini viene infilato all'esterno da Muller. Morbidelli perde un paio di posizioni, ma le recupera in fretta, mentre Huff si mette all'inseguimento di Thompson per l'ottava, risuperando Monteiro alla curva 4. In TC2T Engstler prende autorevolmente la testa.

Il Goldenport Park è un circuito breve e, soprattutto, stretto: al terzo giro, infatti, Borković e Münnich vengono al contatto in uscita dalla curva 12. Le due Cruze, vistosamente ammaccate, si fermano a bordo pista, dove però c'è solo un muretto; i commissari di percorso non sono particolarmente svelti nel pulire il tracciato dai detriti e la Safety Car deve ricompattare il gruppo per ben 8 tornate.

Si riprende ed è subito bagarre: Michelisz affianca Loeb e lo supera alla curva 10, prendendosi la sesta posizione, mentre Ma è nono, avendo infilato Huff. Rallenta vistosamente Monteiro, che era a ridosso della Top10; sopraggiunge Coronel, ma l'olandese viene beffato con una mossa d'astuzia da parte di Valente e Kozlovskiy, ritrovandosi 14°.

Continua la rimonta di Ma, con il cinese che supera di forza Huff alla staccata della curva 1, prendendosi l'ottava posizione. Intanto Chilton scava un solco di oltre 3" fra lui e Muller, incapace di andarlo a prendere.

Al giro 23 iniziano ad esserci problemi di vario genere: Ma esce alla curva 10 e si ritira, Tarquini rallenta e rientra ai box, seguito da Coronel e Kozlovskiy. Chi ci guadagna di più è López, terzo e alle spalle del rivale nella lotta al Titolo, Muller.

Valente si ritrova con la gomma anteriore destra dechappata e procede a rilento, mentre Tom Chilton gestisce e va a vincere meritatamente, imitato in TC2T da Engstler.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Yvan Muller , Tom Chilton , Gianni Morbidelli
Articolo di tipo Ultime notizie