Monza, Libere 2: Muller guida la cinquina Chevrolet

Monza, Libere 2: Muller guida la cinquina Chevrolet

Solo sesto Tarquini che con la Honda paga 1"3. Huff risale all'ottavo posto

Le Chevrolet non saranno più ufficiali, ma la musica non sembra affatto cambiata nel WTCC. E' questa la sensazione che si ha andando a vedere la classifica della seconda sessione di prove libere del round di apertura a Monza, che ha visto ben cinque Cruze monopolizzare la top five, sfruttando al meglio anche i giochi di scie, fondamentali su un tracciato veloce come questo. Neanche a dirlo, davanti a tutti c'è ancora una volta il veterano Yvan Muller, che ha girato in 1'57"504, risultando l'unico capace di scendere sotto all'1'58" e staccando di quasi otto decimi l'altra Cruze della Bamboo Engineering affidata ad Alex MacDowall, che quindi è stato il più veloce dei piloti Indipendente proprio come stamani. Terzo tempo, a poco meno di un secondo, per Tom Chilton, che ha nella sua scia l'ex compagno di squadra James Nash e Michel Nykjaer. Per trovare una vettura differente bisogna quindi scorrere la classifica fino alla sesta posizione, dove troviamo la Honda Civic di Gabriele Tarquini, che però paga un distacco di ben 1"3, precedendo la Seat Leon del campione in carica Robert Huff, che si è andato a prendere almeno il ruolo di migliore tra i piloti della Casa spagnola, scavalcando Pepe Oriola. Continua ad impressionare positivamente la Lada Granta, che si è confermata nella top ten con James Thompson in nona piazza, davanti a Fernando Monje e a Tom Coronel, che quindi è ancora una volta il migliore dei piloti BMW. Va detto però che le 320 TC per ora sembrano davvero in difficoltà, come certificato dal distacco di quasi 2" dell'olandese.

WTCC - Monza - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Yvan Muller
Articolo di tipo Ultime notizie