Michelisz: "Usare la pressione come energia positiva"

L'ungherese della Zengő Motorsport avrà a Budapest una Civic aggiornata e i suoi tifosi pronti a spingerlo...

Michelisz:

Norbert Michelisz (Zengő Motorsport) è pronto per le gare del WTCC che si terranno in Ungheria davanti ai suoi tifosi. Il 30enne sarà uno dei favoriti per la vittoria nel Trofeo Yokohama con la sua Honda Civic.

Grande carica o grande pressione: come sarà l’evento del WTCC in casa tua?
“Per me è sempre speciale, ma non posso dire che mi divertirò e basta, data la grande pressione che ci sarà su di me. Prima della gara sarò molto impegnato, speriamo vada tutto bene.”

Come potrai affrontare la pressione?
“Nel 2011 fu davvero difficile. Era il primo anno e in Gara 2 feci un errore dovuto proprio alla tensione. Gli ultimi quattro anni mi hanno insegnato come gestirla e a trasformarla in energia positiva. Il tifo e l’amore che mi riservano i miei fan sono davvero fantastici e voglio godermeli tutti.”

Hai qualche vantaggio per questa gara?
“Ce l’hai se corri su un circuito che gli altri non conoscono, ma certamente nelle prime libere partirò un po’ più avanti rispetto agli altri. I piloti del WTCC sono i migliori per cui sanno anche come si lavora quando si arriva su una pista nuova. Non posso dire che conosco l’Hungaroring più degli altri, l’unico vantaggio che avrò sarà il supporto del mio pubblico.”

L’Hungaroring è conosciuto come uno dei circuiti sui quali è difficilissimo superare, sei d’accordo?
“Il disegno della pista è molto duro per i sorpassi. Ci si può provare ritardando le frenate, ma il problema è che anche gli altri lo faranno. Basta sbagliare alla prima curva che il tuo tempo potrebbe essere già alto al termine del primo settore. In quello centrale ci sono sezioni molto tecniche dove non puoi rilassarti.”

Allo “Street Show” di Budapest incontrerai dei piloti di F1; quale è il tuo preferito?
“Kimi Räikkönen è uno dei miei preferiti, ha un carattere molto rilassato che gli consente di contentrarsi su se stesso. L’ho incontrato nel 2012, spero di avere il piacere di parlarci nuovamente. Ci saranno migliaia di spettatori e l’atmosfera attorno a te sarà tutta da godere. L’evento non sarà nel weekend di gara, per cui avrò il tempo di gestire lo stress.”

Il tuo obiettivo quale sarà? Dopo il 4° posto al termine del 2014 qualcuno aveva detto che avresti dovuto puntare al Titolo…
“Ovviamente ad inizio stagione si vuole sempre provare a migliorare i risultati dell’anno precedente. E’ difficile, però, dirlo quando non sai il livello dei tuoi avversari. Prima del via ero molto ottimista e lo sono anche oggi, pur essendo ancora lontani dalle Citroën. So che ci saranno gare difficili per noi, ma anche weekend dove saremo forti. La cosa più importante è essere concreti come lo siamo stati lo scorso anno.”

In Ungheria lo sarai?
“Mi aspetto molto, lo scorso anno avevamo un’auto completamente nuova, ma Tiago Monteiro riuscì a salire due volte sul podio. So che arriveranno parti nuove per la vettura e il primo pacchetto di sviluppo lo avremo a Budapest. Sfruttando l’energia positiva e anche un po’ di fortuna, con l’auto che avremo potremo anche lottare per la vittoria.”

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Norbert Michelisz
Articolo di tipo Ultime notizie