Mattin: "La nuova Vesta è stato un progetto eccitante"

Il chief designer della Lada racconta come è nata la nuova vettura che Huff e Thompson utilizzeranno nel 2015.

Mattin:

Steve Mattin, chief designer della AVTOVAZ non ha nascosto l'emozione durante la presentazione della nuova LADA Vesta WTCC al Motor Show di Mosca.

Entrambe le versioni della vettura (la produzione del modello stradale inizierà nel settembre 2015, alcuni mesi dopo il debutto della "sorella" nel WTCC) rappresentano una pietra miliare nella storia dell'azienda russa e del WTCC. "E' uno stile tutto nuovo che ridefinisce il nostro marchio", ha esordito Mattin.

Il processo di progettazione delle due auto, per la strada e per le gare, è un ottimo esempio di come il lavoro è proseguito a braccetto: "E' stato molto agile perchè abbiamo utilizzato la modellazione digitale CAD, che permette rapidi cambiamenti in corso d'opera - ha proseguito il progettista - E' stata un'opportunità fantastica che le grandi aziende non fanno mancare. Il lavoro in studio sui nuovi modelli solitamente non può essere lo stesso per quello da corsa, dato che sono coinvolti anche altri dipartimenti e fornitori. Qui alla LADA abbiamo dimensioni differenti e le due unità di lavoro sono una vicino all'altra, per cui abbiamo potuto andare avanti a braccetto bruciando i tempi. Per un designer come me è stata un'esperienza davvero motivante, respirando l'adrenalina pura del progetto legato al mondo delle corse."

Mattin, infatti, precedentemente ha lavorato per Mercedes e Volvo, ma non nel settore legato al mondo delle corse. Questa nuova avventura, per lui, è stata una sfida eccitante: "Fin dai primi passi abbiamo dovuto tenere in considerazione ciò che il regolamento del WTCC ci impone, cosa in più rispetto agli studi che si possono compiere per un modello stradale. C'è stato un fitto e costante scambio di informazioni con i ragazzi della LADA Sport. Ci hanno fornito un sacco di materiale e dati raccolti con la Granta e ci siamo consultati parecchio per decidere varie cose, come ad esempio le dimensioni. Soprattutto per quanto riguarda l'anteriore. Alla fine la nuova Vesta ha proporzioni molto più adatte alle corse rispetto alla Granta, che soffriva il problema di essere piccola e con passo corto. Si tratta di un ottimo compromesso fra tutti i fattori chiave, cioè norme tecniche, stile, fattibilità, eccetera..."

"Quel che vediamo qui al Motor Show di Mosca è un risultato quasi definitivo, ci siamo presi la libertà di definire lo stile. Ora inizieremo il lavoro di sviluppo per ottimizzare tutto attraverso il lavoro in galleria del vento e coi test. Sarà un'altra scarica di adrenalina di sei mesi, quando dovremo essere pronti per la stagione 2015. Siamo molto fiduciosi di poter fare bene."

In conclusione, Mattin sorride: "Il lavoro in studio è terminato il giorno in cui Rob Huff ha centrato il primo podio della LADA nel WTCC, in Argentina. Una coincidenza che prendiamo come segno di buon auspicio..."

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti James Thompson , Rob Huff
Articolo di tipo Ultime notizie