Todt: "Punteremo sull'ibrido anche nel WTCC"

Il presidente della FIA ha ufficializzato il ruolo di Alan Gow a capo della Commissione Turismo

Todt:
Jean Todt ha incontrato i giornalisti poco prima del via di Gara 1 della gara di aperture del WTCC a Marrakech. Nel motorhome della FIA ha ufficializzato il ruolo di Alan Gow quale presidente della Commissione Turismo della FIA: l'inglese, che è promotore del BTCC, avrà il compito di dialogare con i Costruttori nella definizione dei regolamenti tecnici e sportivi del futuro, cercando di coinvolgere altri marchi nella sfida che vede debuttare la Citroen. Il presidente della Federazione Internazionale ci ha tenuto a spiegare che il WTCC è uno dei campionati mondiali FIA che stanno crescendo... "Grazie al coinvolgimento di Alan Gow cercheremo di dare una nuova struttura al mondo delle corse turismo. Il WTCC rappresenta l'apice della categoria, ma l'intenzione è di avviare dei campionati nazionali che siano a basso costo per avvicinare nuovi piloti". Nel futuro punterete alla motorizzazione ibrida anche nel WTCC? "E' l'orientamento del mercato per cui l'ibrido arriverà anche nel WTCC. Adesso inizieremo a lavorarci perché ci vuole il consenso dei Costruttori, ma una Federazione Internazionale dell'Auto seria deve essere moderna e guardare allo svilluppo delle nuove tecnologie". In quanto tempo? "Lo stiamo valutando, ma non c'è ancora niente di deciso...". Ha visto Michael Schumacher di recente: cosa ci può dire? "E' una tragedia umana che ci colpisce tutti, sono molto vicino alla sua famiglia e lui è un lottatore che continua a combattere...".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Marrakech
Circuito Circuit International Automobile Moulay El Hassan
Articolo di tipo Ultime notizie