Marrakech, Gara 2: Primo centro per Yvan Muller

condividi
commenti
Marrakech, Gara 2: Primo centro per Yvan Muller
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
19 apr 2015, 19:16

L'alsaziano vince pressato da Loeb. A podio anche López. Bene Chilton, gara piena di contatti da valutare.

Primo successo stagionale di Yvan Muller che trionfa in Gara 2 del WTCC sul Circuit Moulay El Hassan di Marrakech. Il francese diventa il primo pilota della serie ad aver vinto per due volte in Marocco.

Il pilota della Citroën ha dovuto sudare parecchio per conquistarsi la vittoria, non tanto per le temperature torride del Nord-Africa, quanto per una pressione incredibile messagli dal suo compagno di squadra Sébastien Loeb dal primo all'ultimo giro.

Sul podio sale anche José María López, che dunque allunga in classifica piloti. Quarto Tom Chilton con la Chevrolet della Roal Motorsport, e vincitore fra i piloti del Trofeo Yokohama, il quale ha preceduto la Cruze di Hugo Valente (Campos Racing) e le Honda di Norbert Michelisz (Zengő Motorsport) e Gabriele Tarquini (Team Castrol).

A punti anche Stefano D'Aste (Cruze - ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), Mehdi Bennani (Citroën - SLR) e James Thompson (Lada Vesta).

La gara è stata caratterizzata da diversi incidenti e contatti. A rimetterci sono stati Tom Coronel (Roal), Tiago Monteiro (Honda Castrol), Rob Huff e Mikhail Kozlovskiy (Lada). I commissari sono al lavoro per valutare ogni singolo episodio e la classifica potrebbe subire modifiche.

IL FILM DELLA GARA

Bella partenza di Muller, Loeb e Monteiro, con quest'ultimo che affianca subito Coronel, schieratosi all'ultimo momento. Il portoghese arriva davanti all'olandese alla curva 1, ma il pilota della Roal viene toccato da Michelisz e frana addosso alla Honda ufficiale. L'ungherese prosegue, gli altri due no.

López e Ma sono già quinto e sesto dietro a Chilton e Valente. Incidente all'ultima curva fra Huff e Kozlovskiy, con il russo che colpisce malamente la Lada del compagno di squadra; nell'episodio rischia parecchio D'Aste, che però prosegue.

Muller e Loeb scappano. Si forma un trenino con Chilton, Valente, López, Ma e Bennani per l'ultimo gradino del podio. Fra scintille e contatti, López riesce a superare le due Chevrolet, imitato da Ma poco dopo.

Loeb continua il pressing asfissiante su Muller che non cede un millimetro, mentre López è comodamente terzo

Si arriva al giro 7, quando c'è un primo scontro Bennani-Valente alla curva 4-5: il marocchino che ha la peggio, ma riesce a rientrare davanti a Michelisz e D'Aste. Davanti ai due c'è un erroraccio di Ma che finisce contro le barriere in sovrasterzo, rientrando comunque in 12a piazza.

Si prosegue con i duelli: Bennani raggiunge nuovamente Valente e, non contenti del primo contatto, si toccano nuovamente alla curva 4-5, ma stavolta il marocchino ne esce malconcio e viene raggiunto dal gruppetto Michelisz-D'Aste-Tarquini.

L'ultimo giro è da brividi: Bennani ha la vettura danneggiata e non può difendersi, Michelisz è sesto, mentre nella bagarre Tarquini beffa all'ultima curva D'Aste e conclude settimo.

Muller taglia il traguardo in testa, chiudendo tutte le porte ad un aggressivo Loeb.

Prossimo appuntamento con il WTCC il weekend del 2-3 maggio all'Hungaroring di Budapest.

Prossimo articolo WTCC
Kozlovskiy: "Non ho potuto evitare Huff"

Previous article

Kozlovskiy: "Non ho potuto evitare Huff"

Next article

Marrakech, Gara 1: López vince nel dominio Citroën

Marrakech, Gara 1: López vince nel dominio Citroën