Muller al top in Q1, Q2 posticipata a domani

condividi
commenti
Muller al top in Q1, Q2 posticipata a domani
Di: Matteo Nugnes
19 nov 2010, 11:25

Il primo segmento è stato interrotto dall'esposizione di ben quattro bandiere rosse

Macao è sempre Macao: la Q1 dell'ultimo round del WTCC è stata infatti costellata dagli incidenti, costringendo la direzione gara ad esporre la bandiera rossa per ben quattro volte. E, visti i ritardi accumulati nel corso della giornata, gli organizzatori sono stati anche obbligati a posticipare la Q2, che mette in palio la pole position, a domani mattina. Al termine dei 30 minuti cronometrati, in cui comunque i piloti hanno avuto a disposizione praticamente un solo tentativo lanciato vero e proprio, viste le continue interruzioni, il più veloce è stato il fresco campione del mondo Yvan Muller, che ha preceduto la Chevrolet Cruze gemella di Robert Huff. La maggior parte dei top drive è comunque riuscita a passare la ghigliottina della prima eliminatoria, visto che nella top ten trovano posto anche le Seat di Tiago Monteiro e Gabriele Tarquini, le BMW di Andy Priaulx ed Augusto Farfus, ma anche la Chevrolet di Alain Menù. La vera sorpresa è stato invece Darryl O'Young: il pilota di Hong Kong è stato il mattatore assoluto tra gli Indipendenti, riuscendo a portare in sesta piazza assoluta la sua Chevrolet Lacetti gestita dalla Bamboo Engineering. Come detto, sono state quattro le bandiere rosse: ben due sono state causate dall'olandese Tom Coronel, mentre gli artefici delle due rimanenti sono stati Masaki Kano, Andy Priaulx e Kristian Poulsen.

WTCC - Macao - Q1

Prossimo articolo WTCC
L'ultima pole stagionale è di Huff

Previous article

L'ultima pole stagionale è di Huff

Next article

Huff domina anche le libere del venerdì

Huff domina anche le libere del venerdì

Su questo articolo

Serie WTCC
Piloti Yvan Muller
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie