López: "Primo passo ok, ma è ancora lunghissima"

"Pechito" è contento della Pole, ma sa che non sarà facile correre a Marrakech. Soddisfatti anche Bennani e Ma.

López:

Ecco le parole dei primi tre piloti del WTCC dopo le Qualifiche a Marrakech.

José María López (Citroën Total Racing) - Pole Position

Sei stato l’ultimo a fare il giro in Q3, come l’hai vissuta da dentro l’auto?
“Ogni giro è difficile qui, arrivi a frenate secche dopo lunghi rettilinei e devi sfruttare bene i cordoli, ma quest’anno è leggermente peggio perché abbiamo muretti nuovi in altri punti. Il feeling è buono, in Q2 ho trovato il set-up giusto che mi ha dato la spinta per fare bene in Q3. E’ sempre dura trovare i decimi per fare la Pole in un giro singolo, quando ho visto il mio giro della Q2 e i risultati di Bennani e Ma ho capito che dovevo dare di più. Per me è sempre importante partire in Pole, dato che ho compagni di squadra molto forti, ma domani non sarà facile. In Gara 1 dovrò cercare di guadagnare più punti possibili su Séb e Yvan, poi vedremo. Ieri abbiamo visto che la strada è ancora lunga, oggi abbiamo fatto il primo passo, ma in gara sarà dura per auto e piloti.”

Quando fai un giro singolo è sempre difficile, com’è la pressione all’interno dell’auto?
“Come ho detto prima, in Q2 ho capito cosa dovevo fare, ma è sempre difficile quando sei al limite e potrebbe non bastare. Non si possono evitare errori sempre, qui l’importante era fare un giro pulito, basta guardare cosa è successo a Valente. Il mio ingegnere mi diceva i parziali dei settori e quindi sapevo dove ero in vantaggio su Mehdi e ho solo dovuto gestire la situazione. L’ultima chicane è tostissima, ci sono cordoli alti. Sono molto contento, ho preso cinque punti in campionato, ma la strada è ancora lunga.”

Partirai davanti in Gara 1, ma non in Gara 2: quanto sarà difficile superare e recuperare?
“Penso molto perché non è la pista ideale per farlo, sorpattutto per i freni. Dobbiamo pensare una cosa alla volta. In Gara 2 di solito sei già caldo perché arrivi da Gara 1, ma qui abbiamo visto cosa è successo lo scorso anno e tutto può accadere. Dietro saremo in tanti ad essere veloci. La prima gara possiamo vincerla, vediamo di prendere più punti possibili. Nella seconda avrò gente forte davanti, come Muller che parte in Pole, oppure Mehdi e Ma. Non si sa mai, sarà difficile, ma vedremo.”

Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing)

Sei quasi arrivato a prenderti la Pole Position in casa, ma partirai comunque in prima fila; sei contento?
“Certamente, ma il merito è anche della Sébastien Loeb Racing che lavora perfettamente per me, che sto cercando di imparare in fretta. Al secondo evento con questa vettura mi ritrovo a giocarmi la Pole a Marrakech, casa mia; è fantastico. Ringrazio tutti i miei partner, il Re del Marocco e tutti coloro che credono in me e mi supportano.

Abbiamo visto i tuoi fan fare il tifo, li hai sentiti in macchina?
“Nel giro di riscaldamento sì, anche se non avrei dovuto farci caso e rimanere concentrato perché fare un errore qui potrebbe essere fatale. In effetti non è stato il mio miglior giro, ma era anche la prima volta che entravo in Q3 e farlo a Marrakech non è certamente facile. E’ stato bello, spero ricapiti ancora quest’anno.”

Quando hai visto che José ti aveva battuto come hai reagito?
“Niente di particolare, sapevo di aver fatto un buon giro, ma anche lui ha fatto uguale. Penso che abbia guadagnato molto nell’ultima chicane, gli faccio i complimenti. Prima che arrivassi in Citroën mi ha aiutato molto, abbiamo stili di guida diversi e lo ringrazio.”

Il tuo capo, Sébastien Loeb, non è riuscito ad entrare in Q3, cosa ne pensi?
“Non so cosa sia successo, ma io stavo pensando solamente ad entrare in Q3 e a preservare le gomme. Probabilmente ha trovato traffico. La nostra auto va bene, in Q1 abbiamo avuto problemi di sovrasterzo quindi ci siamo concentrati nel risolverli.”

Ma Qing Hua (Citroën Total Racing)

Un bel risultato per uno che debutto qui; sei sorpreso di essere entrato in Q3?
“Per me questa pista è molto difficile, quando l’ho provata nei test di venerdì l’ho trovata molto tortuosa e ho sudato parecchio perché non sentivo bene l’auto. Abbiamo provato ad utilizzare i dati dello scorso anno, ma il tracciato è leggermente diverso e mi sono trovato un po’ in confusione. Siamo riusciti a migliorare il set-up, ma con grande fatica perché non è un tracciato cittadino come gli altri. In Qualifica è andata abbastanza bene, a parte in Q3 dove ho sofferto problemi di gomme e freni, risolti con l’aiuto del mio ingegnere. Come prima volta qui sono felice, ma debbo ancora ringraziare la Citroën per il lavoro che fa, è bellissimo farne parte.”

Siete tre piloti Citroën, infatti. Cosa ne pensi dell’auto?
“E’ buona e ha ottime potenzialità, anche se in Q1 abbiamo faticato di più perché la pista è cambiata e le temperature si sono alzate. Siamo riusciti a trovare un buon compromesso d’assetto, anche se il problema è stata la Q3, dato che era solamente la terza volta che la facevo e non ho tanta esperienza con questa situazione. Ci stiamo lavorando e penso che abbiamo preso la direzione giusta.”

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Marrakech
Circuito Circuit International Automobile Moulay El Hassan
Piloti Mehdi Bennani , Ma Qing Hua
Articolo di tipo Ultime notizie