López: "A Termas spero di aumentare il vantaggio"

"Pechito" si presenta alla gara di casa da leader e ricorda il percorso che lo ha portato ai bei successi attuali.

López:

Dopo gli ultimi impegni europei, José María López si è recato in Argentina per incontrare la stampa locale, prima di partire per le meritate vacanze. In vista dell'appuntamento del WTCC a Termas de Rio Hondo, il pilota della Citroën ha espresso le proprie sensazioni riguardo all'evento, che vedrà un pilota di casa presentarsi al via da leader del Mondiale...

"Correrò in casa - ha esordito "Pechito" - Conosco benissimo la pista e mi piace molto, non solo perchè lì ho vinto la mia prima gara nel WTCC lo scorso anno, ma anche perchè vi ho passato bei momenti mentre correvo nei campionati nazionali. Già immagino le tribune colme di tifosi, spero sia un week-end da ricordare, soprattutto per la passione che i fan argentini mostrano sempre verso il motorsport."

Riguardo a questo strabiliante inizio di stagione, il ragazzo ha ammesso di non aspettarsi un successo del genere: "Mi sono dovuto adattare a qualcosa di nuovo e ho lavorato duramente per raggiungere un livello alto nel WTCC. Sono contento perchè errori gravi non ne ho fatti e l'unico ritiro in cui sono incappato è stato a Mosca, a causa di un guasto al cambio. I risultati sono stati positivi, ma posso migliorare ancora, soprattutto in partenza. Ripensando alla mia carriera, ora capisco l'importanza di aver imparato tante cose nei kart, in Argentina ed Europa, poi con le monoposto e con altri tipi di vetture. Ultimamente il processo di formazione mi ha portato ad imparare cosa vuol dire combattere corpo a corpo e a gestire la trazione anteriore, oltre a tante altre cose."

Ora, però, viene il difficile, pensando al campionato: "In questo momento si incomincia a sentire maggiormente la pressione. Sono felice per i risultati, ma debbo mantenere i piedi per terra perchè le cose non arrivano mai in modo facile. Gli eventi asiatici saranno duri, dato che non ho mai corso su nessuno dei circuiti in programma. Non sono mai stato in Cina, Giappone o Macao, mentre molti dei miei avversari hanno corso là un sacco di volte. Se a Termas riuscissi ad incrementare il vantaggio sarebbe molto importante, perchè dopo potrei concentrarmi meglio sul gestire la situazione."

Ora López penserà soprattutto a fare il tifo per la propria nazionale di calcio, impegnata nella finale dei Mondiali Domenica prossima...

 

Foto: Davide Cavazza

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Termas de Rio Hondo
Circuito Autodromo Termas de Rio Hondo
Articolo di tipo Ultime notizie