Loeb: "Dovevo scappare da López e ci sono riuscito"

Primo vittoria dell'anno per il 9 volte Campione WRC, che ha battuto l'idolo locale e compagno di squadra in Gara 2.

Loeb:

Vincere la prima Gara 2 dell'anno sta diventando una piacevole abitudine per Sébastien Loeb.

Dopo il successo ottenuto a Marrakech 2014, quando debuttava nel WTCC, il pilota della Citroën ha concesso il bis ieri in Argentina, prendendosi il lusso di battere l'idolo locale José María López. Il 9 volte Campione WRC si ritrova anche alle spalle di "Pechito" in classifica piloti ed è molto fiducioso per il prosieguo della stagione.

Ci puoi raccontare come hai fatto a vincere Gara 2 partendo 8°?
“Ovviamente sono molto felice per come è iniziata la stagione. In Gara 1 ero 3° e sono riuscito a mantenere la posizione. In Gara 2 sono partito bene e ho spinto fin dalla prima curva, cercando di recupare con aggressività, ma senza esagerare come accaduto in passato. Dopo il primo giro mi sono accorto che ero 3°, ma non avevo piloti vicino, quindi ho iniziato a pressare Ma, che poi ha sbagliato. Poi è entrata la Safety Car che ci ha raggruppato; ho visto “Pechito” dietro a me alla ripartenza e ho dovuto spingere al massimo per cercare di stargli davanti. Quando hai lui alle spalle non si può mai essere tranquilli, dato che è molto veloce e forte. Non volevo dargli la scia e sono riuscito a scappare, è stata la gara perfetta per me.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Termas de Rio Hondo
Circuito Autodromo Termas de Rio Hondo
Piloti Sébastien Loeb
Articolo di tipo Ultime notizie