La FIA prova a fare chiarezza nel caos zavorre

La FIA prova a fare chiarezza nel caos zavorre

Dall'anno prossimo chi cambia specifica alla sua vettura avrà il massimo della zavorra

La FIA ha deciso di provare a limitare le polemiche nel WTCC. Lo scorso anno le zavorre utilizzate per il discorso del balance of performance avevano fatto discutere parecchio, quindi il Consiglio Mondiale ha tentato di dare una soluzione al problema. A creare scompiglio nel 2010 sonon stati soprattutto i cambi di specifica della vettura. Un esempio lampante è quello della Engstler Motorsport, che a Brands Hatch si era presentata con le sue BMW 320si con una vecchia configurazione aerodinamica per ottenere uno sconto di peso di 70 kg. Una manovra che però fu vietata alla squadra ufficiale BMW. Non bisogna dimenticare poi quanto accaduto alle 320si di Andy Priaulx ed Augusto Farfus in Giappone. Le loro vetture usufruirono di uno sconto di peso in virtù dell'utilizzo di un cambio sequenziale a 6 marce che aveva un'omologa particolare fatta apposta per quando correva Alex Zanardi. Successivamente però sono state squalificate. Per evitare di incappare nuovamente in situazioni di questo tipo, la FIA ha quindi deciso di inserire una nuova regola piuttosto chiara: chiunque decida di modificare la specifica della sua vettura a stagione in corso dovrà fare i conti con il massimo della zavorra nel round in cui avviene la modifica.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag mobilità sostenibile