L'addio di BMW non sembra preoccupare Lotti

condividi
commenti
L'addio di BMW non sembra preoccupare Lotti
Di: Matteo Nugnes
06 dic 2010, 10:34

Il promoter invece ritiene importante la continuità garantita dalla Casa bavarese per i privati

Anche se la BMW ha deciso di rinunciare alla sua squadra ufficiale per il WTCC 2011, il promoter della serie, Marcello Lotti, sembra piuttosto convinto che il campionato non ne risentirà troppo, visto che comunque la Casa bavarese continuerà a fornire le sue vetture almeno ai clienti. "La nostra priorità è salvaguardare la griglia di partenza e la competitività di essa" ha spiegato Lotti. "La decisione della BMW di offrire ai team privati un pacchetto di aggiornamento per almeno le prossime due stagioni può comunque dare una buona spinta al campionato, che dal 2011 vedrà anche l'esordio della Volvo accanto agli altri tre marchi storici". E' stato Mario Theissen infatti a confermare che i team satellite della BMW potranno disporre fin da subito dei nuovi propulsori sovralimentati da 1,6 litri, realizzati sulla stessa base di quelli di cui disporrà la Mini nel Mondiale Rally. Inoltre ha rivelato che BMW Motorsport ha già preparato oltre 60 kit di aggiornamento per la 320si. Uno sforzo comunque importante per una Casa che ha deciso di emigrare verso altri lidi come il DTM ed il GT.
Prossimo articolo WTCC
O'Young ha provato la Chevrolet Cruze a Guangdong

Previous article

O'Young ha provato la Chevrolet Cruze a Guangdong

Next article

La BMW rinuncia al programma ufficiale nel WTCC!

La BMW rinuncia al programma ufficiale nel WTCC!

Su questo articolo

Serie WTCC
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie