Il Mondiale Turismo si scalda al Fiat Industrial Village

Il Mondiale Turismo si scalda al Fiat Industrial Village

Iveco ha ufficializzato a Torino il Safety Truck che si vedrà a Monza: al via 24 macchine di 5 costruttori

La presentazione del WTCC in vista della gara di Monza che aprirà la stagione 2013 si è svolta a Torino al Fiat Industrial Village dove Iveco e New Holland Agriculture hanno ufficializzato la collaborazione con la FIA per sostenere la campagna sulla sicurezza Action for Road Safety. Iveco sarà presente sui circuiti del World Touring Car Championship e porterà in pista il primo Safety Truck: lo Stralis, infatti, avrà il ruolo normalmente affidato alla Safety Car, per cui sarà davanti allo schieramento di partenza di ogni gara per il giro di formazione della griglia. IVECO LANCIA IL SAFETY TRUCK La campagna FIA sulla sicurezza ha avvicinato il Gruppo FIAT al mondiale turismo: questo tema rappresenta per i due brand di Fiat Industrial (Iveco e New Holland Agriculture) un valore fondamentale: la tecnologia applicata ad avanzati sistemi di sicurezza è infatti uno strumento indispensabile alla salvaguardia del conducente, degli altri utenti della strada, del veicolo e del carico. E, magari, in un prossimo futuro potrebbe spingere la Casa torinese a riportare due macchine (Alfa Romeo?) a correre in un campionato che è nato con i successi della 156. FIAT INDUSTRIAL VILLAGE COME UN PADDOCK In effetti il Fiat Industrial Village sembrava il paddock di un circuito con tutti i bilici delle squadre e le vetture esposte ordinatamente all’ingresso. E i ventiquattro piloti che animeranno il debutto stagionale brianzolo erano già in casco e tuta per una breve passarella che ha divertito gli appassionati piemontesi che hanno avuto l’opportunità di avvicinare i quattro campioni del mondo presenti: agli specialisti Rob Huff, Yvan Muller e Gabriele Tarquini si è aggiunto anche Marc Basseng iridato del 2012 nel mondiale GT1 FIA con il team ALL-INKL.COM Münnich Motorsport che si è convertito quest’anno al turismo. DODICI GARE: C’E’ ANCHE MOSCA Marcello Lotti, punta di diamante di Eurosport Events che promuove il WTCC, sembra soddisfatto: “Mancano appena quattro giorni al momento in cui il campionato mondiale prenderà il via a Monza per la sua nona stagione. Quello monzese sarà il primo dei dodici eventi che formano il calendario 2013. Sebbene alcuni dettagli debbano essere ancora finalizzati, abbiamo mantenuto la presenza WTCC in quattro continenti: Europa, Africa, le Americhe e l’Asia. Un obiettivo cui tenevamo particolarmente è stato raggiunto: l’inserimento in calendario di una prova al Moscow Raceway. Sarà la prima volta che il campionato visiterà la Russia, sbarcando in un nuovo e importante mercato e allargando ulteriormente gli orizzonti del WTCC”. SCHIERAMENTO CON 24 VETTURE ”Abbiamo raggiunto un altro obiettivo importante - prosegue il promotore modenese -: superare le 22 iscrizioni della scorsa stagione. Abbiamo infatti una lista di 24 concorrenti per tutta la stagione e l’obiettivo è di arrivare in alcuni appuntamenti a 26/28 macchine in pista. La priorità del 2013, che sarà un anno di transizione prima dell’evoluzione dei regolamenti tecnici che ci sarà nel 2014, era assicurare un parco partenti di livello, all’altezza di un campionato mondiale FIA in termini di quantità e qualità. E che permettesse di mantenere un prodotto mediatico appetibile per i Costruttori. Credo che possiamo considerarci soddisfatti per quanto abbiamo ottenuto. E per questo vorrei ringraziare i nostri partner e i team, che hanno mostrato un attaccamento al campionato tale da aver fatto grandi sforzi per finalizzare i loro programmi nonostante la crisi finanziaria. Ci sono due nuovi marchi ai quali diamo il benvenuto: l’anno scorso c’era già la Honda in forma promozionale e spero di poter annunciare in un futuro un marchio FIAT. Parlando dei Costruttori abbiamo cinque costruttori, speriamo di annunciare un’altra novità fra un paio di settimane”. CINQUE MARCHI CON HONDA E LADA “E stiamo ancora lavorando affinché un sesto costruttore possa aggiungersi nel corso dell’anno. Con queste premesse è lecito attendersi una stagione emozionante che accresca la popolarità del WTCC migliorando le già notevoli cifre di audience, che nel 2012 si sono attestate oltre il mezzo miliardo di telespettatori che hanno seguito il campionato attraverso 144 canali in 180 paesi!”. IN ATTESA DI CITROEN E SUBARU Lotti non lo dice ma aspetta per fine aprile l’ok della Citroen che sta programmando la partecipazione di Sebastien Loeb nel 2014 con una DS4 e al suo fianco potrebbe arrivare anche una stella di prima grandezza come Robert Kubica. Ci sono trattative in corso anche con i giapponesi della Subaru che dovranno finalizzare la loro presenza in un meeting in Giappone che si terrà dopo Pasqua. Intanto a Torino si stanno caricando le bisarche: a Monza nel week end le chiacchiere lasceranno il posto ai fatti. Sarà di nuovo la pista a… parlare.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Yvan Muller , Rob Huff , Gabriele Tarquini
Articolo di tipo Ultime notizie