Huff: "La nostra stagione inizia ora!"

condividi
commenti
Huff:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
08 giu 2015, 15:18

Dopo le ottime qualifiche a Mosca, il britannico della Lada ha mostrato le potenzialità della Vesta salendo sul podio.

Primo podio nel WTCC per la nuovissima Lada Vesta. Dopo le fantastiche performance in Qualifica, Rob Huff ha completato l'opera al Moscow Raceway, guidando la nuova TC1 russa al 4° posto in Gara 1 e al 2° in Gara 2, dove il britannico ha dato spettacolo con una grandissima rimonta.

Da 7° a 2° con la LADA nella gara di casa sponsorizzata da ROSNEFT; ci puoi raccontare questo fantastico risultato?
“L’auto era fantastica, siamo riusciti a migliorare e ad essere sempre più veloci nel corso del weekend, guidando sempre più facilmente. Gara 1 è andata bene, ho inseguito Tarquini per gran parte dei giri, ma c’erano dei punti dove era molto più veloce e non riuscivo ad attaccarlo. L’unica chance l’ho avuta a 5 giri dalla fine, quando ha fatto un errore, ma mi sono solamente riuscito ad affacciare, nulla più. In Gara 2 mi sono trovato davanti Van Lagen, il mio compagno di squadra, che era alla seconda partenza con la nostra macchina e ha faticato un po’. Ho visto Valente scattare male e Chilton subito dietro, quindi ho pensato che l’unica possibilità per passarli poteva essere mettermi all’esterno. Davanti c’è stata una grande battaglia. Sono riuscito a superare Ma e a raggiungere Nicky Catsburg, il quale sapeva che ero più veloce e si è fatto da parte, in modo che io potessi raggiungere Michelisz e Monteiro. Con “Norbi” ho fatto una bella mossa perché l’ho colto di sorpresa, ma credo che la LADA sia cresciuta molto, per questo è stato un grande fine settimana per noi. Un bellissimo risultato qui a Mosca.”

Con un paio di giri in più avresti potuto vincere?
“Non credo, Monteiro stava guidando benissimo e io avevo stressato un po’ le gomme, che stavano cedendo. Volevo guadagnare su “Norbi”, ho spinto tantissimo, poi certamente mi sarebbe piaciuto passare anche la Honda. La nostra stagione inizia ora, l’auto finalmente è forte e oggi lo abbiamo dimostrato, quindi vediamo di recuperare da oggi.”

Giovedì, nella conferenza stampa a Mosca, hai detto che l’evento del 2013 è stato il più bello di sempre; pensi che Gara 2 possa essere paragonato a quello?
“Direi proprio di sì! E' stata la classica gara dove era tutto imprevedibile, dove poteva accadere qualsiasi cosa davanti a te e prendere le decisioni in fretta poteva significare un errore fatale. E’andato tutto bene e molto merito è del team perché ognuno di noi ha lavorato duramente e nella maniera giusta sulla vettura. Dopo aver vinto a Macao l’ultima gara del 2014 il via di quest’anno è stato un po’ frustrante. L’auto nuova ha mostrato un bel passo già nella Q1 in Argentina, ma non siamo stati molto fortunati. In questo weekend non tutto ha funzionato perfettamente, ma è andato molto meglio del solito. La squadra è tornata a casa contenta perché ora stiamo iniziando a mostrare il nostro potenziale.”

Prossimo articolo WTCC

Su questo articolo

Serie WTCC
Piloti Robert Peter Huff
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Ultime notizie