Huff: "Conosco Yvan, sapevo come fermarlo"

Il campione della Lada ha battuto Muller in una gara da brividi, resistendo ad ogni assalto del francese.

Huff:

Una vittoria sudatissima (e un po' fortunosa) per un leonino Rob Huff a Macao. Il britannico, sfruttando il ritiro di Tiago Monteiro nel finale, si è portato a casa il secondo successo stagionale, dopo una gara combattuta all'ultimo sangue con Yvan Muller.

Gli ex-compagni di squadra, fin dal primo giro, hanno iniziato un duello non adatto ai deboli di cuore; il britannico della Lada ha chiuso ogni varco al rivale della Citroën, che le ha provate tutte per piazzare la sua C-Elysée davanti alla Granta. Ogni volta che i due arrivavano alla staccata della "Lisboa" c'era da trattenere il respiro, con le vetture che si intraversavano e cercavano incroci di traiettoria.

Alla fine l'ha spuntata "Huffy", che conquista la sua settima vittoria (su 20 partecipazioni) sul Circuito da Guia, regalando anche il secondo trionfo nel WTCC al team russo: "E' assolutamente fantastico vincere ancora a Macao, per me è la settima volta! - ha detto il pilota di Cambridge - Evidentemente c'è un legame speciale fra me e questa pista e vincere con la LADA mi rende felicissimo. E' stata una gara molto difficile perché il mio vecchio amico Yvan mi ha messo tantissima pressione, ma lo conosco bene e sapevo dove chiudere i varchi in ogni occasione. Ci ho provato fino alla fine, a volte ho anche sfiorato i muretti, ma ce l'ho fatta!"

"Sono anche molto contento per la squadra, ha fatto un lavoro fantastico in questa stagione. Chiaramente siamo sempre stati in ritardo rispetto agli altri, ma a Spa prendevamo 5" dai primi, mentre dopo abbiamo ottenuto un 2° posto in Argentina e due vittorie; in questo modo sono riuscito a terminare al 10° posto nel Campionato Piloti, è assolutamente incredibile!"

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Rob Huff
Articolo di tipo Ultime notizie