Francia, Gara 2: Rabbioso trionfo di "Pechito" López

Francia, Gara 2: Rabbioso trionfo di "Pechito" López

L'argentino torna alla vittoria in modo grintoso e ruvido, Michelisz e Ma sul podio. Muller 4° davanti a Tarquini.

José María López torna alla vittoria nel WTCC e lo fa in modo rabbioso e cattivo, correndo una Gara 2 al Paul Ricard senza esclusione di colpi.

"Pechito" ha tirato fuori tutta la grinta per rimontare dall'8° posto in griglia e ha beffato Norbert Michelisz superandolo a due giri dalla fine. L'ungherese della Zengő Motorsport, vincitore nel Trofeo Yokohama, regala il podio alla Honda, precedendo le Citroën di Ma Qing Hua e Yvan Muller.

Segnaliamo subito che la vittoria di López ha un piccolo punto interrogativo: al giro 7, infatti, l'argentino è stato protagonista di un ruvido contatto con la Civic di Tiago Monteiro, in quel momento 2°, con il portoghese che è finito fuori e furioso. L'episodio verrà valutato dai giudici nel post-gara (sotto descriveremo l'accaduto).

Altra bella prova di Gabriele Tarquini, giunto 5° (partendo 14°) davanti alle Chevrolet di Hugo Valente (Campos Racing), Tom Coronel e Tom Chilton (Roal Motorsport) e a Mehdi Bennani, che ha commesso un erroraccio scattando in anticipo dalla Pole Position. Inevitabile il Drive-Through per il marocchino della Sébastien Loeb Racing, che riesce comunque a rimontare e a concludere a punti.

Un punto anche per l'ottimo Rickard Rydell (Honda Racing Team Sweden), mentre restano a mani vuote le Lada, con Jaap Van Lagen e Nicky Catsburg dietro alla Civic dello svedese, mentre Rob Huff non è partito per i danni riportati dalla sua Vesta in Gara 1.

Nelle bagarre, oltre a Monteiro, la gara ha perso anche Stefano D'Aste (Cruze-Munnich Motorsport) e, soprattutto, il vincitore di Gara 1, Sébastien Loeb, che ha colpito una delle pile di gomme poste nella chicane sul lungo rettilineo del "Mistral" rovinando irreparabilmente la sua C-Elysée.

IL FILM DELLA GARA

In prima fila ci sono Bennani e Van Lagen, ma il marocchino scatta visibilmente in anticipo, mentre l'olandese viene rapidamente risucchiato nel gruppo. Ottime, come sempre, le Honda, con Michelisz e Monteiro che si tengono dietro le Citroën di Ma, López e Loeb, mentre Muller ha qualche problema e si ritrova 10°.

L'alsaziano supera Chilton al termine del primo giro, con il britannico che va largo alla chicane e spalanca la porta a Tarquini e Coronel. López fa subito il giro record (1.31.575) e si mette all'insegumento di Monteiro, mentre Bennani rientra per scontare il Drive Through per l'errore al via. Muller è scatenato e vuole riprendere gli altri; prima supera Valente e poi Van Lagen, conquistando la 5a piazza perché davanti a lui Loeb commette un errore centrando una delle pile di gomme poste a delimitare la pista. L'ex rallista deve rallentare con la C-Elysée distrutta nella parte anteriore sinistra ed è costretto al ritiro.

Al giro 6 Valente comincia a soffrire e va largo alla curva 1, rientrando in 8a posizione incalzato dalle Cruze di Coronel e Chilton. Michelisz prova a scappare approfittando della bagarre che stanno mettendo in atto Monteiro e López. All'inizio del 7° giro si consuma il fattaccio: la Honda si protegge all'interno della curva 1, la C-Elysée è al suo fianco, ma leggermente dietro nella svolta a destra, nella quale mantiene la traiettoria esterna. Il portoghese dà l'impressione di chiudere un po' troppo bruscamente la porta a López, il quale non alza il piede (ma non può nemmeno evitarlo) e lo colpisce nella parte posteriore sinistra mandandolo in testacoda. Monteiro rientra ai box e si ritira, scendendo furioso dalla Civic.

Nel caos ne approfitta Ma, che supera López e si mette alle spalle di Michelisz, mentre Muller comincia ad avvicinarsi ai compagni di squadra.

Ottava tornata che vede il bel sorpasso di Tarquini ai danni di Van Lagen per la 5a piazza; la Lada deve cedere il passo anche a Valente, Coronel e Chilton in poche curve. Davanti cominciano le scintille tra Ma e López, con quest'ultimo che riesce a mettersi dietro il cinese al giro 11.

Nelle retrovie bisogna segnalare la rimonta di Bennani, che in pochi giri fa fuori Demoustier, Filippi, Catsburg e D'Aste; il marocchino è già in zona punti.

Michelisz le prova tutte per salvare la sua prima posizione, ma López gira costantemente 0"5 meglio di lui e lo raggiunge, superandolo con una grande mossa all'esterno del curvone 5. Intano Ma chiude sempre la porta a Muller.

A due giri dalla fine D'Aste finisce fuori alla curva 6, mentre Bennani è 9° superando Rydell. Sotto la bandiera a scacchi transita un López davvero felice, con Ma che salva il podio dagli assalti di Muller, mentre c'è una gran volata fra Valente, Coronel e Chilton; il francese è 6° davanti alle due Cruze-Roal per 0"147 totali.

Ora pausa di due settimane e WTCC che riprenderà il 10-12 luglio per le gare sul curcuito portoghese di Vila Real.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Paul Ricard
Circuito Circuit Paul Ricard
Piloti Ma Qing Hua , Norbert Michelisz
Articolo di tipo Ultime notizie