Francia, Gara 1: Loeb domina nel poker Citroën

Francia, Gara 1: Loeb domina nel poker Citroën

Grande prova dell'ex rallista che precede Muller, López e Ma. Chilton 5° con la Chevy davanti alle Honda. Bravo Tarquini.

Sébastien Loeb ha dominato Gara 1 del WTCC al Circuit Paul Ricard sotto un sole cocente, guidando il poker tutto di marca Citroën, per la gioia dei tifosi francesi.

L'ex rallista è stato autore della gara perfetta, partendo benissimo e scappando dalle grinfie di Yvan Muller, José María López e Ma Qing Hua, ai quali ha rifilato 6" sotto la bandiera a scacchi. Quinto e migliore dei piloti del Trofeo Yokohama il britannico Tom Chilton (Roal Motorsport), il più veloce delle Chevrolet RML Cruze.

A seguire troviamo le Honda Civic di Norbert Michelisz (Zengő Motorsport), Tiago Monteiro e Gabriele Tarquini (Team Castrol), quest'ultimo autore di una gran rimonta dal 14° posto. Nono Mehdi Bennani (Citroën-SLR), la Top10 è completata da Jaap Van Lagen (Lada Vesta), giunto sul traguardo in volata assieme a Rickard Rydell (Honda Racing Team Sweden) e Tom Coronel (Roal Motorsport).

Gara di sofferenza per Stefano D'Aste (Cruze-Munnich Motorsport), alla fine 14° dietro alla Cruze di Grégoire Demoustier, ritirati Hugo Valente (Cruze-Campos Racing) e le Lada di Rob Huff e Nicky Catsburg.

IL FILM DELLA GARA

Partono bene le quattro Citroën, con Muller che prova a farsi vedere all'interno di Loeb, ma contemporaneamente stringe contro al muretto López, con Ma che prova ad approfittarne all'esterno. Bello spunto anche delle Honda: Monteiro e Michelisz provano ad infilarsi, Tarquini risale all'11° posto. Contatto fra Demoustier e Huff: il britannico si gira e deve rientrare ai box per le riparazioni in vista di Gara 2, imitato poco dopo da Catsburg.

Loeb prova subito a scappare facendo il giro record (1.31.148); dietro sono scintille fra Valente e Monteiro per il 7° posto. Il portoghese studia per qualche curva il francese e lo infila di sorpresa all'interno nell'ultima variante. Il pilota della Campos, nella frenesia di restare attaccato alla Honda centra una delle pile di gomme posta all'interno di una curva, rovinando la carrozzeria e decidendo così di rientrare ai box.

Al giro 5 Tarquini conquista l'8a posizione superando Van Lagen; davanti López comincia a mettere pressione a Muller, ma l'alsaziano chiude ogni varco. D'Aste (10°) è in difficoltà e viene raggiunto dal gruppetto Bennani-Coronel-Rydell-Demoustier. Il genovese viene sfilato dai primi tre, mentre con il pilota della Craft-Bamboo dà vita ad un duello bellissimo per alcuni giri prima di desistere, mentre Filippi si avvicina a loro.

Bennani supera anche Van Lagen al giro 13 ed è 9°, con l'olandese che viene raggiunto anche da Coronel e Rydell. Monteiro si avvicina a Michelisz, ma l'ungherese difende bene la sua 6a piazza nel giro finale.

Loeb taglia il traguardo con oltre 6" sui compagni di squadra, la Citroën centra un bel poker in casa. Nelle retrovie è arrivo in volata tra Van Lagen, Coronel e Rydell; lo svedese piazza la sua Honda davanti alla Cruze del pilota Roal per soli 20 millesimi.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Paul Ricard
Circuito Circuit Paul Ricard
Piloti Sébastien Loeb , Yvan Muller , Tom Chilton
Articolo di tipo Ultime notizie