Demoustier: "Io e la mia Cruze RML cresciamo"

condividi
commenti
Demoustier:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
24 giu 2015, 18:11

Il francese ha sbattuto nelle FP2 e la Craft-Bamboo Racing ha fatto un gran lavoro per rimandarlo in pista domenica.

Richard Coleman, capo della Craft-Bamboo Racing, ha rivelato che alle spalle dei risultati ottenuti da Grégoire Demoustier nell’ultimo evento del WTCC in Slovacchia c’è stato un grande lavoro da parte del team.

Demoustier era infatti andato a sbattere con la sua Chevrolet RML Cruze TC1 nelle Libere 2 e non aveva potuto prendere parte alle Qualifiche per i troppi danni riportati dalla vettura. Partendo dalla pit-lane, il transalpino ha ottenuto un 13° posto come miglior risultato in Gara 2, prendendo anche punti nel Trofeo Yokohama Piloti.

“Dopo un ruvido impatto contro le barriere il team ha fatto un lavoro incredibile per riparare l’auto in tempo per Gara 1, nella quale però si sono verificati alcuni problemini tecnici – ha detto ColemanLa squadra si è rimessa all’opera e ha permesso a Greg di lottare con John Filippi in Gara 2, dove è giunto 13° e a punti nella classifica dei privati.”

Nonostante i problemi, Demoustier si è detto soddisfatto: “Le FP1 erano andate bene, poi nelle FP2 ho spinto troppo e ho sbattuto. Non abbiamo potuto partecipare alle Qualifiche, ma ero contento della vettura e penso che avremo potuto ottenere il miglior risultato della stagione. Abbiamo dovuto partire per ultimi, ma in Gara 2 il passo era buono e ho potuto lottare con John Filippi, superandolo all’ultimo giro e tagliando il traguardo 13°. L’auto migliora e anche io, quindi sono contento.”

Prossimo articolo WTCC
Monteiro: "Dobbiamo essere sempre pronti"

Previous article

Monteiro: "Dobbiamo essere sempre pronti"

Next article

Van Lagen: "Dobbiamo migliorare nelle partenze"

Van Lagen: "Dobbiamo migliorare nelle partenze"

Su questo articolo

Serie WTCC
Evento Slovakia
Location Slovakia Ring
Piloti Grégoire Demoustier
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Ultime notizie