Coronel: "Amo il WTCC, non farò mai più la Dakar"

condividi
commenti
Coronel:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
16 feb 2015, 17:20

L'olandese della Roal sarà di nuovo al via con la Cruze, dopo un inverno che lo ha visto protagonista alla Dakar.

Coronel:

Non si può certo dire che Tom Coronel abbia avuto molto tempo per risposarsi in questo inverno. Dopo la stagione 2014 molto impegnativa, dovuta al passaggio ad una Chevrolet Cruze RML TC1, il simpaticissimo olandese si è calato nell'avventura Dakar, in sudamerica.

Terminato un estenuante rally raid, il pilota della ROAL Motorsport si è dovuto cimentare nella preparazione della nuova annata del WTCC, cercando sponsor e partner che gli garantissero la permanenza in una serie che ormai lo vede protagonista da anni.

Quest'anno ti rivediamo con una novità: hai l'auto gialla...
"Sì, abbiamo un nuovo partner, la DHL, la livrea è stata dettata da questo accordo. Ci tengo a dire che McGregor, il mio vecchio sponsor, ha deciso di rimanere con noi anche quest'anno, per cui li ringrazio."

E' bello che tu sia ancora qui...
"Sono molto contento, posso rivedere tanti amici e correre su nuovi circuiti, non vedo l'ora di iniziare."

Hai anche cambiato il tuo motto: da "Eat My Dust" a "Eat My Cheese". Raccontaci perchè...
"E' una storia interessante. Un mio amico ha una azienda di formaggio spalmabile, anni fa era il mio sponsor. Quando ho annunciato la partecipazione alla Dakar ha deciso di aiutarmi mettendo il suo marchio sul mio casco, ma avrei dovuto cambiare la livrea. Non ne avevo nessuna voglia, ce l'ho da anni e desidero mantenerla; qualcuno su Twitter mi ha segnalato che, a quel punto, avrei potuto comunque modificare il mio motto in "Eat My Cheese", sarebbe stato bene e avrei risolto il problema. Ho pensato "Diamine, è vero!", la cosa mi è piaciuta e ho deciso subito."

Quindi rivedremo il marchio e il motto anche nel WTCC?
"Sì, all'inizio il mio amico non voleva proseguire perché costava parecchio la sponsorizzazione, ma poi mi ha richiamato dopo due ore dicendo che accettava con entusiasmo. Sono proprio contento, anche perché il turismo è sempre stato parte di me, sono anni che ci corro e volevo continuare assolutamente."

Visto che hai menzionato la Dakar, ci puoi raccontare la tua avventura?
"Guarda, è stata un'avventura eccitante, ma non ci tornerò mai più! Mai più! Tutti quei giorni a correre per Km da solo...una persona col mio carattere, che ama stare con la gente, non può soffrire una pena del genere! Mi sono sentito come McGyver e come Rambo. No, non fa per me. Ringrazio mio fratello per avermi coinvolto nel progetto, ma ora basta."

Prossimo articolo WTCC
Un tandem d'attacco francese per la Campos Racing

Previous article

Un tandem d'attacco francese per la Campos Racing

Next article

Rydell: "Ho accettato con entusiasmo di tornare"

Rydell: "Ho accettato con entusiasmo di tornare"

Su questo articolo

Serie WTCC
Piloti Tom Coronel
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Ultime notizie