Un grande Bennani si aggiudica la Opening Race in Portogallo

Il marocchino si impone davanti alla Honda di Monteiro e alla Volvo di Björk, autori di una grande rimonta. In Top5 anche Chilton e Catsburg, Huff è sesto davanti a Michelisz e Girolami, fuori Michigami.

Un grande Bennani si aggiudica la Opening Race in Portogallo
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Esteban Guerrieri, Campos Racing, Chevrolet RML Cruze TC1
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Aurelien Panis, Honda Team Zengo, Honday Civic WTCC
Yann Ehrlacher, RC Motorsport, Lada Vesta
Manuel Fernandes, RC Motorsport, Lada Vesta
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Esteban Guerrieri, Campos Racing, Chevrolet RML Cruze TC1
Aurelien Panis, Honda Team Zengo, Honday Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Yvan Muller, Polestar Cyan Racing

Mehdi Bennani ha vinto la Opening Race del WTCC sul tracciato cittadino di Vila Real grazie ad una bella rimonta dal quarto posto in griglia.

In Portogallo, il pilota della Sébastien Loeb Racing è scattato benissimo dalla seconda fila dello schieramento, andando a prendere il comando delle operazioni fin dal primo giro, per poi scappare via al volante della sua Citroën C-Elysée WTCC, senza che nessuno potesse impensierirlo. Il marocchino vince anche nel WTCC Trophy.

Festeggia anche Tiago Monteiro, secondo dopo una risalita incredibile dal settimo posto da cui partiva; il portoghese della Honda regala una gioia ai suoi tifosi e prende punti importanti per il campionato, dato che si tiene dietro la Volvo S60 Polestar TC1 di Thed Björk, terzo al traguardo e partito dietro a Monteiro.

In Top5 abbiamo anche Tom Chilton con la seconda Citroën C-Elysée WTCC della Sébastien Loeb Racing e Nicky Catsburg con la Volvo.

Sesta la Citroën C-Elysée WTCC di Rob Huff (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), a lungo in lotta con Catsburg, mentre Norbert Michelisz piazza la sua Honda Civic WTCC settima.

Solo ottavo Néstor Girolami, che con la terza Volvo aveva preso il via dalla prima fila, ma che ha pagato caro il joker lap, aspettando troppo prima di effettuarlo e rientrando in pista superato da diversi avversari.

A punti vanno anche la LADA Vesta TC1 di Yann Ehrlacher (RC Motorsport) e la Citroën C-Elysée WTCC della Sébastien Loeb Racing affidata a John Filippi.

Undicesimo e tredicesimo posto per i ragazzi della Zengő Motorsport, Aurélien Panis e Dániel Nagy, divisi dalla LADA di Manuel Fernandes (RC Motorsport).

Ritirato dopo poche curve uno sfortunato Esteban Guerrieri, coinvolto in alcuni contatti al via e rientrato ai box della Campos Racing con la Chevrolet RML Cruze TC1 malmessa.

Problemi tecnici hanno bloccato anche la LADA di Kevin Gleason (RC Motorsport), mentre una foratura ha messo K.O. Ryo Michigami, che con la terza Honda partiva dalla pole, ma che non è stato in grado di mantenere il primato, fino a quando non ha dovuto arrendersi.

IL FILM DELLA GARA

Qualche piccola goccia di pioggia comincia a scendere dal cielo plumbeo proprio mentre i piloti completano il giro di formazione.

Michigami parte molto bene e mantiene la prima posizione, mentre Girolami viene infilato da Bennani e si trova affiancato anche da Guerrieri. I due argentini si toccano e quello della Campos Racing rallenta per un problema.

Questo promuove al quarto posto Monteiro, seguito da Chilton, Catsburg e Björk. Nicky sbaglia la frenata della curva 20 e viene passato dal compagno di squadra. Huff è ottavo seguito da Michelisz, Ehrlacher, Filippi, Fernandes, Gleason, Panis e Nagy.

Bennani non impiega molto a passare Michigami e già dopo poche curve ha 1"5 di vantaggio sul giapponese.

Si arriva al terzo giro e i primi ad effettuare il joker lap sono Chilton, Catsburg, Huff e Michelisz, i quali mantengono le rispettive posizioni (dalla sesta alla nona), così come Nagy che è quindicesimo. Il gruppetto è molto agguerrito.

La tornata successiva tocca a Monteiro e Björk, che rientrano proprio davanti al trenino capitanato da Chilton senza che le posizioni cambino. Dietro anche Filippi lo sfrutta. Intanto si ritira Gleason, tornato ai box della RC Motorsport dopo aver rischiato parecchio per una toccata contro il muretto nel primo passaggio.

In uscita dalla chicane 19-20 Girolami attacca Michigami senza successo, poi ha un'esitazione sulla linea del joker lap, preferendo proseguire. Questo consente a Monteiro, Björk e compagnia di accodarsi alla Volvo dell'argentino.

Bennani continua la sua cavalcata e dopo 7 giri ha 4"2 di vantaggio sugli inseguitori; questo consente al marocchino di effettuare il joker lap senza perdere troppo, mentre Michigami ha il suo bel da fare per tenersi dietro Girolami.

Per il giapponese della Honda e il sudamericano della Volvo è il turno del joker lap e qui le cose cambiano sensibilmente: il primo rientra al quinto posto dietro a Monteiro, Björk e Chilton, mentre il secondo si ritrova in battaglia con Catsburg ed Huff, si tocca con il britannico e scivola al nono posto superato anche da Michelisz.

All'ottava tornata Catsburg e Huff si mettono dietro Michigami in uscita dalla chicane 19-20 risalendo al quinto e sesto posto, poi Ryo deve cedere il passo anche a Michelisz, resistendo a Girolami.

Monteiro continua a spingere e riduce ad 1"8 il distacco da Bennani quando mancano due giri alla bandiera a scacchi, mentre Michigami si ritrova con l'anteriore destra forata e rallenta mestamente. Anche Tiago, però, sembra non passarsela bene lamentando un problema via radio.

Le posizioni non cambiano e Bennani può festeggiare, con Monteiro che regala al suo pubblico un bel secondo posto e Björk a completare il podio. A punti vanno anche Chilton, Catsburg, Huff, Michelisz, Girolami, Ehrlacher e Filippi, seguiti da Panis, Fernandes e Nagy.

 WTCC - Vila Real: Opening Race

 

condividi
commenti
Björk: "Le Honda sono veloci, dobbiamo studiare qualcosa"

Articolo precedente

Björk: "Le Honda sono veloci, dobbiamo studiare qualcosa"

Articolo successivo

La Main Race di Vila Real è di un Norbert Michelisz perfetto

La Main Race di Vila Real è di un Norbert Michelisz perfetto
Carica i commenti