Honda Civic WTCC: l'avventura è cominciata!

Honda Civic WTCC: l'avventura è cominciata!

OmniCorse.it ha seguito da vicino il primo test con Tarquini e Monteiro a Vallelunga

Una sosta ai box ogni due giri di pista. Un lavoro metodico e meticoloso. Nell’autodromo di Vallelunga regna il silenzio e non c’è anima viva. L’impianto è a porte chiuse da due giorni: non ci sono occhi indiscreti e se anche ci fossero, si squaglierebbero al caldo torrido di questa estate africana(la temperatura dell’asfalto supera costantemente i 45 gradi). Il paddock è deserto. Se non ci fosse il bilico della JAS Motorsport ci verrebbe il dubbio di aver sbagliato data e luogo. MULTINAZIONALE DA CORSA Ci affacciamo nel box e scopriamo un… “formichiere” in piena attività. Ciascuno sa cosa deve fare e si muove nello spazio angusto senza intralciare chi gli sta vicino. Ingegneri, tecnici e meccanici intorno ad una sola vettura. Sono giapponesi, italiani e inglesi. Quasi una trentina di persone che scarica dati, analizza grafici e prepara nuove parti, mentre Gabriele Tarquini è seduto nell’abitacolo della Civic WTCC con il casco in testa. TUTTI TIRANO NELLA STESSA DIREZIONE Il motore quattro cilindri HR412Eè spento, l’unico rumore di fondo è quello dei ventilatori che soffiano aria fresca sul radiatore e l’intercooler, quasi a scandire il tempo che passa inesorabile. Le comunicazioni avvengono via radio: linguaggio codificato, l’inglese. Tutti sono informati su tutto in tempo reale. Nessuno alza la voce. Qualche gesto di intesa accompagna i dialoghi al microfono. La “regia” è affidata ad Andrea Adamo, il chief designer della macchina, ma a seguire la “prima” c’è anche Hideo Sato, capo della divisione Motorsport di Honda in Giappone. Il top manager è in borghese e sta defilato quasi potesse dare fastidio. “Sta succedendo qualcosa di magico – racconta Adamoè bellissimo vedere che tutti tirano nella stessa direzione. È la prima volta che mi capita da quando progetto macchine da corsa”. IL RITORNO DOPO LA F.1 Questo è il clima che si respira al debutto della Civic WTCC, la vettura che deve riportare la Honda ufficialmente nelle corse internazionali dopo il ritiro dalla Formula 1 avvenuto nel 2008. Un progetto molto ambizioso che nasce da un foglio di carta bianco. All’inizio dell’anno non era stata ancora presa la decisione di avviare un programma triennale che si apre dal 2013. A distanza di pochi mesi c’è una macchina completa e un motore global engine che è stato pensato apposta e che, quindi, non è derivato dalla serie. Un altro piccolo miracolo… MONTEIRO DEBUTTA A SUZUKA OmniCorse.it ha avuto il privilegio di vedere germogliare il primo getto di una nuova avventura: la Honda entra nel WTCC con l’intenzione di essere subito protagonista. Tiago Monteiro avrà il compito di fare debuttare la Civic nel mondiale turismo nelle ultime tre gare della stagione 2012: l’apertura è prevista il 21 ottobre a Suzuka, proprio sulla pista della Honda, in un contesto ricco di significati e di simboli. Seguiranno gli appuntamenti a Shanghai e a Macao. TRE MESI DI SVILUPPO Una succosa anteprima del prossimo anno quando saranno due le vetture ad essere schierate dalla JAS Motorsport in tutti gli eventi iridati con Gabriele Tarquini che andrà ad affiancare il pilota portoghese. Il count down è già iniziato: ci sono solo tre mesi di tempo per sviluppare una macchina che a Vallelunga ha coperto i primi chilometri, dopo la breve sgrossatura di Vairano della scorsa settimana. 70 GIRI E TANTE INFORMAZIONI Il bilancio alla fine parla di una settantina di giri percorsi e di un’enorme mole di dati che adesso saranno esaminati. “E’ stato un test funzionale – ha dichiarato Alessandro Mariani, team principal del team Honda–Jas Motorsport – i tecnici giapponesi hanno potuto analizzare i parametri del motore e nel secondo giorno abbiamo iniziato a sgrossare anche alcune soluzioni di telaio lavorando sull’assetto. La Civic sembra nata bene, reagisce alle regolazioni, ma è ovviamente acerba”. CIVIC CON SOLUZIONI DA GP Nelle tempistiche che portano a Suzuka sono già stati definiti due test: il 27 e 28 agosto allo Slovakia Ring e il 12 e 13 settembre a Portimao in Portogallo. La macchina ha l’ambizione di portare alcune soluzioni meccaniche innovative nel mondo delle vetture turismo che saranno traslate dalle monoposto di Formula 1. Ovviamente l’ingegner Adamo ha dedicato una grande attenzione allo studio aerodinamico: nella galleria del vento della Pininfarina è stata analizzata la fluidodinamica interna in particolare di cofano motore e passaruota per ridurre turbolenze e bloccaggi. Gabriele Tarquini ha girato senza il fondo piatto che deve essere ancora deliberato per l’omologazione nazionale con cui la Civic disputerà le gare 2012, mentre l’anno prossimo avrà una fiche FIA. TURBO CON ELETTRONICA INNOVATIVA Il motore siglato HR412E è un progetto totalmente nuovo: coinvolge le migliori teste pensanti della Honda R&D capitanata da Kazuo Sakurahara. Il quattro cilindri di 1.6 litri è dotato di iniezione diretta e di sovralimentazione. I giapponesi sono molto attratti dalla possibilità di sviluppare un’unità turbo che ha molte affinità con i prossimi prodotti di serie caratterizzati da unità downsizing. Il WTCC, quindi, è percepito come uno strumento di marketing planetario per riaffermare la sportività del marchio di Wako, ma è anche una grande occasione per sviluppare innovative soluzioni elettroniche nella gestione del motore e della sovralimentazione. L’obiettivo è assicurare ai piloti un’erogazione della potenza che non sia brutale, tale da non generare pattinamenti in accelerazione che possono mandare in crisi le gomme Yokohama. Attualmente è in corso una collaborazione con la Cosworth che ha già sviluppato la centralina per il turbo, ma in futuro tutto sarà gestito solo dai giapponesi. IN APNEA FINO AL DEBUTTO Il cambio è un sequenziale X-Trac, come la migliore concorrenza, mentre l’impianto frenante è Ap e i cerchi sono OZ Racing. Il telaio ha un roll bar integrato con alcune raffinatezze che ne denotano l’attitudine non solo a garantire un alto livello di sicurezza, ma anche l’intenzione di irrigidire la struttura. La Civic abbina una linea grintosa a dimensioni piuttosto compatte. L’operazione Suzuka è già iniziata a Vallelunga: sarà un periodo vissuto in apnea dagli uomini Honda Racing-Jas Motorsport…

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Tiago Monteiro , Gabriele Tarquini
Articolo di tipo Ultime notizie