GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
79 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
101 giorni
WSBK
G
Phillip Island
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
30 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
44 giorni
WRC
22 gen
-
26 gen
Evento concluso
13 feb
-
16 feb
Prossimo evento tra
15 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
24 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
36 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
50 giorni
IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
44 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
65 giorni
Formula E
17 gen
-
18 gen
Evento concluso
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
16 giorni
Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
43 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
50 giorni

Tripudio Björk e Volvo Polestar: "Siamo degni Campioni del Mondo"

condividi
commenti
Tripudio Björk e Volvo Polestar: "Siamo degni Campioni del Mondo"
Di:
2 dic 2017, 10:51

In Svezia arrivano per la prima volta due titoli Mondiali grazie al grande lavoro che Thed e il team hanno svolto fin dal 2016 su una Volvo S60 TC1 resa costante, affidabile e vincente anche per mano di Muller, Catsburg e Girolami.

Conferenza stampa, Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Il campione del mondo Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Podio: il campione del mondo Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1, il vincitore
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Podio: il campione del mondo Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Yvan Muller, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
MAC 3, Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1 al comando
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Yvan Muller, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1 nel parco chiuso
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1

Thed Björk si è laureato Campione del Mondo 2017 del FIA World Touring Car Championship al termine di un'annata incredibile culminata con un quinto ed un quarto posto raggiunti nella notte di Losail.

In Qatar il pilota della Polestar Cyan Racing ha trionfato in quella che era solamente la sua seconda stagione nel Mondiale, presentandosi all'ultimo evento con 6,5 punti di vantaggio su Norbert Michelisz. Il pilota del Castrol Honda WTCC Team è però incappato in problemi tecnici che lo hanno visto partire arretrato in griglia, dunque per lo svedese si è trattato di una passeggiata.

Björk completa così un'avventura da sogno che lo ha visto vincere a Monza e al Nürburgring Nordschleife; con il quinto posto ottenuto nella Opening Race e il quarto della Main Race (cedendo il podio al compagno di squadra Nicky Catsburg) la corona iridata è giunta fra le sue mani.

"E' incredibile, mi sto calmando ora, ma a fine gara ero davvero impazzito perché provavo tante sensazioni - ha ammesso il neo-iridato - Penso di aver guidato molto bene, poi ovviamente i problemi di Honda ci hanno aiutato a battere Norbert, ma credo che per tutto l'anno ce lo siamo meritati. Mi sento come se lo avessi vinto a Macao: era la prima volta che correvamo là, dove Michelisz era velocissimo e noi ci siamo difesi benissimo".

"E' bellissimo diventare il primo svedese Campione del Mondo, un sogno che avevo da quando ho iniziato a correre! E' difficile descrivere questi momenti, ma sicuramente sono i migliori della mia carriera. E' fantastico far parte di questo team con cui ho vinto gare e raggiunto un obiettivo incredibile".

Infine un pensiero Björk lo rivolge anche al suo grande avversario, Tiago Monteiro, che da settembre ha dovuto dire addio ai sogni di gloria in seguito all'incidente che lo ha messo K.O.

"Penso anche a Tiago e all'incidente che lo ha messo fuori gioco. Lo rispetto molto e mi è mancato lottare con lui, spero possa tornare a combattere per il Mondiale perché se lo merita".

La notte di Losail è stata un sogno anche per il team ufficiale Volvo, laureatosi Campione fra i Costruttori grazie ai punti conquistati da Catsburg ed Yvan Muller (tornato a correre dopo un anno di assenza). La Honda è stata battuta per 28,5 punti e parte del merito è anche di Néstor Girolami. autore di pole e vittoria in Cina.

"Lo scorso anno ci siamo iscritti al campionato con l'idea di vincerlo in 5 anni: ci siamo riusciti in due andando oltre ogni aspettativa - ha rivelato Alexander Murdzevski Schedvin, responsabile di Polestar-Motorsport - Thed Björk ha fatto un grande lavoro ed è un degno Campione. Il team ha messo insieme migliaia di ore di lavoro per vincere il titolo e non potrò mai ringraziare tutti abbastanza. Penso sia uno dei momenti di maggiore orgoglio e soddisfazione, sono felicissimo di poter dire che siamo Campioni del Mondo!"

Una grossa mano alla squadra l'hanno data anche Catsburg e soprattutto Yvan Muller, tornato a correre dopo essersi ritirato dalle corse un anno faa e aver intrapreso il ruolo di collaudatore ufficiale della Cyan Racing.

"L'obiettivo del team era vincere i titoli e ce l'ha fatta al secondo anno nella serie - ha dichiarato l'olandese - Dopo le prime prove abbiamo visto che "Norbi" era più veloce di noi e ci siamo spaventati, ma le qualifiche hanno cambiato tutto. E' fantastico far parte di questa squadra, Thed ha svolto un lavoro ottimo per tutto l'anno con calma, professionalità e guidando benissimo: penso sia davvero un ottimo pilota. Immagino sarebbe stato ugualmente un grande giorno se Néstor Girolami fosse stato qui con noi, sono sicuro che sia a casa a guardarci in TV. Ha fatto parte del progetto, è un grande uomo e pilota e mi è piaciuto lavorare con lui. Sappiamo tutti che Yvan è un concorrente fantastico e ha dato una grande mano al team, per cui grazie a tutti".

L'alsaziano ha aggiunto: "Thed ha meritato questo titolo e il team ha lavorato benissimo per tutto l'anno. Abbiamo avuto un ottimo finale di stagione in questo weekend raggingendo tutti gli obiettivi, per cui sono orgoglioso di questa squadra".

Articolo successivo
Guerrieri vince la Main Race, Björk e Volvo Polestar Campioni del Mondo

Articolo precedente

Guerrieri vince la Main Race, Björk e Volvo Polestar Campioni del Mondo

Articolo successivo

Honda e Michelisz, resa con onore: "Siamo stati comunque i migliori"

Honda e Michelisz, resa con onore: "Siamo stati comunque i migliori"
Carica i commenti