Thed Björk mostruoso, Volvo regina della Main Race a Monza

Con una prova fantastica, lo svedese trionfa davanti alla Honda di Monteiro e ad Huff. Catsburg quarto, Girolami beffa Michelisz in volata, punti anche per Guerrieri ed Ehrlacher, fuori Chilton.

Thed Björk mostruoso, Volvo regina della Main Race a Monza
Rob Huff, ALL-INKL.com Munnich Motorsport
Tom Chilton, Sebastien Loeb Racing e Rob Huff, ALL-INKL.com Munnich Motorsport
Rob Huff, ALL-INKL.com Munnich Motorsport
Kevin Gleason, RC Motorsport
Azione di gara
Daniel Nagy, Zengo Motorsport
Azione di gara
Tom Chilton, Sebastien Loeb Racing e Rob Huff, ALL-INKL.com Munnich Motorsport
Azione di gara
Tom Chilton, Sebastien Loeb Racing
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Azione di gara
Azione di gara
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing

Un fantastico Thed Björk conquista la vittoria nella Main Race del WTCC a Monza, dopo che lo svedese era stato superato al via dalla Honda di Tiago Monteiro.

Il pilota della Polestar Cyan Racing è stato bravissimo a riprendersi la prima posizione poco dopo superando il portoghese all'esterno della "Parabolica", per poi allungare e gestire benissimo nonostante il suo vantaggio sia stato annullato da un breve periodo di Safety Car.

Sul podio sale anche Rob Huff con la Citroën C-Elysée WTCC della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, a lungo in battaglia con Monteiro e vincitore nel WTCC Trophy, mentre in Top5 si piazzano anche le Volvo S60 Polestar TC1 di Nicky Catsburg e Néstor Girolami, quest'ultimo bravissimo a battere per un solo millesimo in volata la Honda Civic WTCC di Norbert Michelisz.

Settimo posto per Mehdi Bennani (Citroën C-Elysée WTCC, Sébastien Loeb Racing), seguito dalla Chevrolet RML Cruze TC1 di Esteban Guerrieri (Campos Racing) e dalla LADA Vesta TC1 di Yann Ehrlacher (RC Motorsport). Completa la Top10 John Filippi con la seconda Citroën C-Elysée WTCC della Sébastien Loeb Racing.

Fuori dalla zona punti abbiamo invece Tom Coronel (Chevrolet, ROAL Motorsport), Aurélien Panis (Honda Civic WTCC, Zengő Motorsport) e Kevin Gleason (LADA, RC Motorsport).

Ritirati per problemi tecnici Daniel Nagy (Honda Civic WTCC, Zengő Motorsport) e Tom Chilton (Citroën C-Elysée WTCC, Sébastien Loeb Racing), mentre Ryo Michigami ha ancora sofferto di problemi alla sua Honda.

IL FILM DELLA GARA

Qualche nuvola copre il cielo di Monza mentre le vetture si schierano sulla griglia di partenza per la Main Race. Ci sono anche le Honda di Panis e Michigami, che avevano avuto problemi tecnici nel corso del primo round, così come la Civic di Michelisz e la Volvo di Girolami, riparate a tempo di record dai meccanici dopo gli incidenti del primo round.

Monteiro parte meglio di Björk e gli soffia la testa alla prima variante. Huff mantiene il terzo posto davanti a Catsburg, seguito da Michelisz e Girolami, insidiato da Bennani e Chilton. Ehrlacher risale al nono posto superando Guerrieri, con Coronel undicesimo davanti a Michigami, Panis, Filippi, Nagy e Gleason.

Al secondo giro un'ottima uscita di Björk dalla "Ascari" consente allo svedese di prendere la scia di Monteiro e superarlo, poi il pilota Volvo è bravo a difendersi alla prima variante sul contrattacco da parte del rivale della Honda.

Anche Huff ha i suoi grattacapi nel cercare di tenersi dietro la Volvo di Catsburg, con Michelisz e Girolami minacciosi alle sue spalle. Nelle retrovie Filippi taglia la prima chicane e viene superato da Coronel.

Michigami rientra ai box dopo il terzo giro e si ritira. Björk segna il giro più veloce e scappa via mettendo 1"3 fra sè e Monteiro. Gleason e Nagy invece sono in piena bagarre, seppur attardati in fondo al gruppo.

Colpo di scena al giro 5, quando Chilton si ferma sulla parte interna della "Ascari" per un guasto meccanico: i commissari debbono mandare in pista la Safety Car per consentire la rimozione della Citroën del britannico.

Dopo un paio di giri la vettura di sicurezza rientra e sul rettilineo Björk è bravo ad accelerare meglio di Monteiro e Huff. Intanto si ferma Nagy, con Michigami che rientra in pista seppur attardato di due passaggi.

Coronel sbaglia l'uscita dalla seconda di "Lesmo" e perde la decima posizione a vantaggio di Filippi. Alla tornata numero 10, Monteiro continua a difendersi da un Huff molto aggressivo nella lotta per il secondo posto, così come Michelisz da Girolami in quella per il quinto.

Nonostante i brividi le posizioni non cambiano in testa, con Björk che taglia vittorioso il traguardo seguito da Monteiro e Huff. A punti vanno anche Catsburg e Girolami, che sul traguardo batte in volata per un solo millesimo la Honda di Michelisz. Dietro a loro ci sono Bennani, Guerrieri, Ehrlacher e Filippi.

 WTCC Monza: Main Race

condividi
commenti
Chilton batte in volata Huff nella Opening Race di Monza
Articolo precedente

Chilton batte in volata Huff nella Opening Race di Monza

Articolo successivo

Björk: "Una delle migliori gare di sempre"

Björk: "Una delle migliori gare di sempre"
Carica i commenti