Tarquini: "Mi sento ancora giovane e in forma!"

Il pilota Honda parla del Mondiale che verrà, puntando al Campionato Piloti, ma dando precedenza al Costruttori

Tarquini:
Nel 2014 Gabriele Tarquini compirà 52 anni e sarà alla sua decima stagione nel Campionato Mondiale Turismo FIA, nonchè alla 25a al volante di un'auto turismo. Il pilota di Giulianova però non è contentissimo di essere definito il "veterano del WTCC". Nel suo palmares ci sono 19 vittorie, 17 Pole Position, un Titolo Mondiale (2009) e tre premi da Vice-Campione Piloti (2008-2010-2013). Le sue ambizioni e motivazioni però restano quelle di un ragazzino e si sta preparando per la sua seconda stagione con il team Honda Castrol Racing con le idee ben chiare in testa, come ha raccontato al sito ufficiale www.fiawtcc.it "Sarà una stagione molto interessante, le nuove regole tecniche hanno rimescolato le carte e tutti ripartiamo da zero, senza sapere quale è la reale scala di valori. Sicuramente la Citroën ha il vantaggio di aver potuto provare l'auto per sei mesi, importantissimi per sistemarne l'affidabilità. A loro però mancano i dati di raffronto con gli altri, ed essendo debuttanti, sicuramente è uno svantaggio piuttosto significativo. So che sono un team molto preparato, con i mezzi per vincere, ma come qualsiasi altra squadra al debutto, avranno bisogno di tempo per capire alcune cose e imparare. Per quanto riguarda noi, sono fiducioso: durante il 2013 abbiamo lavorato molto per trovare la giusta coesione fra i rami italiani e giapponesi della nostra squadra e questo ha aumentato la nostra competitività. Insieme potremo vincere sicuramente." Tarquini è impaziente di poter mettersi al volante della nuova vettura. "Più aumenta la potenza, più aumenta la velocità e più un pilota è felice! Non credo però che le nuove auto siano difficili da guidare perchè l'aerodinamica più sofisticata, le nuove sospensioni, le gomme e i freni più grandi compenseranno l'aumento di potenza. In pista bisognerà fare più attenzione alle sportellate perchè le sospensioni saranno più fragili. Probabilmente anche i sorpassi saranno più ostici, dato che aumenterà la velocità di punta, ma lo spazio di frenata sarà ridotto. Sicuramente come colpo d'occhio le nuove macchine sono più belle e attireranno più fan; in molti, infatti, dicevano che quelle della precedente generazione erano troppo simili ai modelli in commercio." Il team Honda Castrol inizierà a breve il programma di test per la nuova auto. "Inizialmente avevamo pensato di fare le prime prove con una Civic ibrida. Alla fine si è deciso di partire da subito con la nuova vettura, anche perchè penso che Honda R&D e JAS Motorsport abbiano sufficienti mezzi e conoscenze per progettare e sviluppare una macchina partendo da zero. Personalmente non vedo l'ora di sedermi al volante della nuova Civic perchè voglio dare il mio contributo ai tecnici, decidendo assieme quale sarà la strada migliore da intraprendere per lo sviluppo." Oltre alla Citroën, in pista ci sarà da lottare contro la LADA e le nuove Chevrolet della RML. "Prendendo Huff, la LADA conferma di volersi impegnare a fondo in questo campionato, investendo molto nella nuova vettura. I nuovi regolamenti tecnici sicuramente li aiuteranno a migliorare ogni aspetto e ogni punto debole dell'auto che viene prodotta e commercializzata. L'anno scorso avevano uno dei motori più potenti, ora hanno anche due Top-Driver come Huff e Thompson e sono pronto a scommettere che saranno fra i protagonisti. Per quanto riguarda la RML, questo team ha già dimostrato di saper vincere anche senza l'appoggio di un costruttore; sarei sorpreso di non vedere subito le nuove Cruze in cima alle classifiche." Ma quali sono le ambizioni di Tarquini per la prossima stagione? "Sono consapevole che il livello di concorrenza è altissimo, soprattutto sapendo che la Citroën dispone di risorse davvero importanti. Ma non parto battuto, anzi. Anche l'anno scorso sono stato tra i più veloci e spero che durante la pausa invernale non sia...invecchiato troppo! Non ci crederete, ma mi sento ancora giovane e in forma! Il mio obiettivo è migliorare il risultato dello scorso anno, il che vorrebbe dire che potrei diventare Campione del Mondo per la seconda volta. La priorità però resta il Campionato Costruttori."

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Gabriele Tarquini
Articolo di tipo Ultime notizie