Stefano d'Aste porta l'Harlem Shake nel WTCC

Il pilota della PB Racing si è divertito a seguire la moda del momento insieme ai ragazzi del team

Bisogna essere forti in pista ma non solo; essere pilota è una cosa, personaggio un'altra. Stefano d'Aste è da anni uno dei piloti italiani più apprezzati nel mondo, non solo per le sue indubbie performance e qualità di guida (ci ha sempre abituato ad una guida aggressiva, spesso di traverso e con le ruote staccate da terra) ma anche per l'essere diventato un personaggio, grazie alle sue iniziative bizzarre e spiritose, come le tute da Capitan America e in versione smoking con le quali ha stupito lo scorso anno i fan del FIA World Touring Car Championship. Quest'anno il pilota brianzolo ha deciso di portare nel Campionato del Mondo Turismo la sua PB Racing, e con essa anche lo spirito goliardico che lo ha sempre contraddistinto. Dopo il secondo round tenutosi a Marrakech, lo staff della squadra bergamasca e lo stesso d'Aste si sono resi protagonisti di un video che sta già spopolando sul web, con oltre 12.000 visualizzazioni in un mese: stiamo parlando dell'Harlem Shake, dove la BMW 320 TC del simpatico d'Aste, i suoi meccanici e alcune amiche si sono scatenati in un minuto di puro divertimento, tutto da vedere sul canale YouTube di PB Racing. Dopo l'Harlem Shake, Stefano d'Aste ha calato un nuovo "asso" a livello di immagine: nella gara tenutasi allo Slovakiaring ha infatti sfoggiato una nuova particolare tuta, realizzata in collaborazione con OMP, che lo ritrae in veste...tirolese! Un disegno e un'idea molto apprezzata dai moltissimi fan che nella gara slovacca, in Ungheria ed, ovviamente, in Austria, hanno voluto scattare una foto ricordo con il pilota robbiatese e la sua tuta contraddistinta da fiorellini, bretelle e fiocchetti. E ora per la Russia cosa si inventerà? Presto lo scoprirete...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Stefano D'Aste
Articolo di tipo Ultime notizie