Neve: "Al Salzburgring sogno cinque Cruze davanti!"

Il responsabile Chevrolet punta sui trenini in qualifica per portare in alto anche le vetture del bamboo Engineering

Neve:
Cari amici di OmniCorse sono nel paddock del Salzburgring mentre vi scrivo e c'è un tempo magnifico: il sole è caldo e la temperatura è di oltre 20 gradi. Ne approfitto perché i piloti sono andati a fare una ricognizione della pista austriaca che è lunga 4225 m: si tratta di un tracciato storico, dove il WTCC arriva per la prima volta. SALZBURGRING MOLTO VELOCE Basta guardare la piantina della pista per capire che si tratta di un circuito molto veloce con rettilinei lunghi. Si è detto che ci sarebbe la curva più veloce del mondiale: secondo me, quella resta la Mandarina di Macao, anche se la curva 9 del Salzburgring è una piega a destra molto impegnativa perché si raccorda con la 10 e la staccata è proprio in mezzo alla due. Potete immaginare, quindi, quanto questo tratto possa mettere a dura prova, specie per le trazioni anteriori come la nostra Cruze 1.6 Turbo, la gomma anteriore destra che è in appoggio. PISTA FACILE DA RICORDARE Anche se per il mondiale turismo questa è una pista, in realtà due dei miei piloti già la conoscono. Yvan ci ha corso nel lontano 1997, mentre Alain ha avuto l'opportunità di scoprirla la scorsa settimana in occasione di una manifestazione organizzata per il lancio della gara a vantaggio della stampa locale. Il Salzburgring, comunque, non è un tracciato difficile da memorizzare per cui non ci saranno problemi anche per i piloti che lo vedranno per la prima volta. TRENINI IN QUALIFICA Per riuscire a ottenere un buon tempo in qualifica penso sia indispensabile ricorrere al gioco dei trenini, con i piloti che si tireranno le scie uno in fila all'altro. Oggi ho parlato con i tre conduttori della squadra ufficiale Chevrolet per definire una precisa strategia per quando saranno in pista. A Monza, che era la prima gara della stagione, avevo sorteggiato l'ordine di entrata dei tre, con Yvan chiamato a tirare Rob e Alain, mentre qui credo che sarà Alain a partire davanti ai due compagni di squadra. CRUZE FINALMENTE IN FABBRICA Le vetture sono finalmente tornate alla factory della RML in Gran Bretagna dopo 44 giorni di trasferta e la disputa di otto gare in quattro eventi. I tecnici Chevrolet hanno potuto effettuare un rialzo completo, ma per fortuna le Cruze 1.6 Turbo che sono tornate a casa non avevano alcun problema. Abbiamo potuto lavorare in particolare sul set-up della vettura. Domani gireremo nelle prove libere con la messa a punto utilizzata a Monza. ASSETTI TIPO MONZA Siccome al Salzburgring non ci sono i cordoli alti che si incontrano alle chicane dello Stradale, ci aismo permessi una taratura degli ammortizzatori leggermente più dura del solito. Certo non abbiamo potuto esagerare per evitare di andare in crisi nella ormai famosa curva 9 che, a mio parere, sarà il punto determinante per fare il tempo. A PARITA' DI ZAVORRA Arriviamo in Austria con le Cruze zavorrate di 40 kg di peso, ma è una condizione che ci accomuna con BMW e Seat. Diciamo, allora, che partiamo tutti alla pari, nelle stesse condizioni. Chi beneficia di un leggero vantaggio è la Ford Focus che può togliere 10 kg. Siccome su una pista veloce come quella di Marrakech aveva rimostrato di essere competitiva, mi aspetto che faccia bella figura anche alle porte di Salisburgo. QUALIFICA AMBIZIOSA In realtà le nostre ambizioni sono di ottenere in qualifica quel risultato che non siamo ancora riusciti a cogliere: mi piacerebbe portare tutte e cinque le Chevrolet in gara nelle prime cinque posizioni della griglia. Alle tre Cruze 1.6 Turbo della squadra ufficiale, mi piacerebbe che in questa occasione si aggiungessero anche quelle della bamboo Engineering. Le caratteristiche del nostro quattro cilindri turbo ci dovrebbero permettere di portare al vertice anche le vetture della squadra clienti. Ci proveremo, ma non sarà facile... NIENTE STRATEGIE IN GARA Per la gara la mia intenzione è di lasciare liberi i piloti di fare la loro corsa, per cui non ci saranno strategie definite a tavolino, anche perché recentemente ci sono stati i contatti con Coronel e Tarquini che vorrei evitare. È meglio cercare di scappare via, se ce ne sarà data l'opportunità...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Salisburgo
Circuito Salzburgring
Piloti Yvan Muller , Rob Huff , Alain Menu
Articolo di tipo Ultime notizie