Michelisz: "L'inizio è positivo e io voglio provare a vincere"

Al debutto con la Honda Civic ufficiale Norbert Michelisz ha centrato due terzi posti in Francia.

Michelisz: "L'inizio è positivo e io voglio provare a vincere"

Il debutto di Norbert Michelisz da pilota ufficiale Honda è stato davvero da applausi.

L'ungherese ha conquistato due terzi posti nelle gare del WTCC in Francia, mostrando velocità e grinta davvero interessanti al volante della Civic preparata dalla JAS Motorsport.

"Finire sul podio è stato un sogno, non si poteva sperare in un inizio di stagione migliore - ha detto "Norbi" a fine gara - Nella Opening Race ha vinto Rob Huff e sono stato molto contento, peccato che la mia partenza non sia stata perfetta. Alla curva 3 ho subito un colpo da dietro e mi sono ritrovato a lottare con altri piloti, ma alla fine sono stato fortunato a non subire danni ingenti. Dopo ho rimontato, ma ho dovuto controllare anche il consumo delle gomme, anche se l'auto è stata davvero fantastica. Si può ancora migliorare qualcosa, ma debbo comunque ringraziare la Honda per l'incredibile supporto".

Una delle bagarre più emozionanti lo ha visto protagonista con la LADA Vesta TC1 di Valente: "Con Hugo mi sono divertito molto, ho dovuto studiare attentamente il punto in cui provare a passarlo, ma alla fine ho sfruttato il fatto che la nostra auto è molto forte in frenata, quindi ho potuto azzardare il sorpasso senza correre troppi rischi".

Nella Main Race il pilota magiaro è stato autore di una bella rimonta da centro gruppo: "Il via è stato difficile perché Coronel ha stallato davanti a me facendomi perdere tempo. Per fortuna sono riuscito a passare Catsburg velocemente, dopo di che mi sono concentrato nel risparmiare le gomme per il finale. Sapevo che le Citroën erano più veloci, ma volevo provare a recuperare alla fine. Quando Monteiro ha superato Muller ho approfittato del contatto fra loro per passare anche io Yvan. Tiago era più veloce di me ed è scappato via, ma sono contento perché ho ottenuto un ottimo risultato".

In Francia le Honda hanno mostrato di essere cresciute parecchio, ma Michelisz non ha certamente intenzione di accontentarsi.

"Come ho detto prima, nei test abbiamo migliorato molto, ma c'è ancora del lavoro da fare. Siamo intervenuti sulle sospensioni e sul telaio, e il potenziale è cresciuto parecchio, così come il motore; infatti siamo riusciti a superare gente che ci stava davanti, cosa che l'hanno scorso ci era impossibile. In questo weekend abbiamo dimostrato di essere competitivi, ma le Citroën sono ancora un gradino sopra e quindi non ci dobbiamo fermare".

Questo anche perché arriverà probabilmente una assegnazione di zavorra da caricare sulle Civic per i prossimi appuntamenti.

"Speriamo di essere forti anche allo Slovakiaring, certamente la zavorra potrebbe essere un problema. Ma per ora dico che l'inizio è molto positivo, quindi il mio obiettivo per le prossime gare deve continuare ad essere uno solo: vincere!"

condividi
commenti
Bennani: "Abbiamo iniziato bene la stagione"
Articolo precedente

Bennani: "Abbiamo iniziato bene la stagione"

Articolo successivo

Monteiro: "Siamo senza zavorra, dobbiamo approfittarne"

Monteiro: "Siamo senza zavorra, dobbiamo approfittarne"
Carica i commenti