Hungaroring, Gara 2: Show di Morbidelli!

condividi
commenti
Hungaroring, Gara 2: Show di Morbidelli!
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
04 mag 2014, 16:04

Prima vittoria stagionale del pesarese che resiste ad un arrembante Monteiro e a Valente. Citroen bloccate nel traffico.

Seconda gara all'Hungaroring che ha regalato pochi sorpassi (come nella prima), ma qualche emozione in più. Il grande protagonista è stato Gianni Morbidelli (Chevrolet Cruze-Munnich Motorsport), scattato benissimo al via: il pesarese è salito subito in testa, seguito da Tiago Monteiro (Honda Civic-Castrol) e Hugo Valente (Chevrolet Cruze-Campos), precedendoli entrambi al traguardo. Quarto posto a denti strettissimi per Tom Coronel (Chevrolet Cruze-Roal): l'olandese è stato bravissimo a resistere agli assalti continui delle Citroen di Yvan Muller e José Maria Lopez. Settimo Tom Chilton (Cruze-Roal), autore di una partenza non buona, davanti a Gabriele Tarquini (Civic-Castrol), Sébastien Loeb (Citroen) e Norbert Michelisz (Civic-Zengo Motorsport), che completano la Top10. Bella rimonta di Dusan Borkovic (Cruze-Campos), arrivato 11° davanti alle Lada di Rob Huff (12°) e James Thompson (14°). 13° René Munnich. In Classe TC2T vince Franz Engstler (BMW 320 TC-Liqui Moly Engstler). Seguono Pasqule Di Sabatino, John Filippi e Yukinori Taniguchi. Non è partito per un problema tecnico Mehdi Bennani: al termine di Gara 1 il pilota marocchino è rientrato ai box della Proteam Racing con la sua Honda Civic avvolta in una vistosa nuvola di fumo. LA GARA: Al via scatta benissimo Morbidelli che beffa Valente, il quale viene infilato anche da un ottimo Monteiro. Pattina troppo Chilton, che era in seconda fila, ritrovandosi settimo, passato da Coronel, Muller e Lopez. Anche Tarquini resta imbottigliato nel traffico della prima curva ed è ottavo. Bel via per Borkovic, che guadagna otto posizioni, agguantando la 12a piazza. Morbidelli e Monteiro provano a scappare, con Valente che si accoda: la coppia di testa segna giri veloci a ripetizione, ma il pilota della Cruze-Munnich resiste alla Honda Civic. Dietro è bagarre tra Coronel e le Citroen di Muller e Lopez: l'olandese pare fare da tappo perchè il gruppetto perde contatto con i primi. Tarquini invece deve proteggere il suo ottavo posto da Loeb, anche se il pilota della C-Elysée numero 9 continua ad essere poco incisivo. Intanto si ritira ancora Kozlovskiy, mentre rientra per due volte Taniguchi. Engstler, salito al comando della Classe TC2T, allunga su Di Sabatino, mentre Borkovic super Huff per l'undicesima piazza. La gara procede senza cambiamenti, anche se negli ultimi giri ci sono scintille tra Muller e Lopez. All'ultima tornata Morbidelli ha un'indecisione alla chicane: Monteiro cerca il varco in accelerazione, ma Valente si avvicina pericolosamente, pur senza riuscire a superare il portoghese della Honda. Ultime curve col fiato sospeso, ma Morbidelli giunge meritatamente primo alla bandiera a scacchi. In TC2T vince Engstler.
Prossimo articolo WTCC
Hungaroring, Gara 1: Muller e Lopez davanti a Monteiro

Articolo precedente

Hungaroring, Gara 1: Muller e Lopez davanti a Monteiro

Articolo successivo

Muller: "Presi punti importanti per il campionato"

Muller: "Presi punti importanti per il campionato"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WTCC
Piloti Tiago Monteiro , Gianni Morbidelli , Hugo Valente
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Ultime notizie