Huff: "Nessuno può batterci, la Citroën è perfetta"

Il britannico è sempre più carico e convinto di aver fatto la scelta giusta nel passare al volante della C-Elysée WTCC. Volvo e Honda sono ancora molto indietro secondo lui e il titolo mondiale non è una chimera.

Huff: "Nessuno può batterci, la Citroën è perfetta"
Robert Huff, MunnichMotorsport
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport
Rob Huff, Munnich Motorsport
Rob Huff, All-Inkl Motorsport
Rob Huff, Chevrolet RML Cruze TC1
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC

Rob Huff è sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta.

Quest'anno il britannico guiderà la Citroën C-Elysée WTCC della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, con la quale ha dominato i test ufficiali del WTCC andati in scena la settimana scorsa a Monza.

Inutile dire che dopo questo risultato sia proprio "Huffy" il principale candidato alla vittoria del titolo Mondiale 2017.

"Sono solo test e non contano niente, ma questi risultati mi danno fiducia perché vuol dire che stiamo lavorando bene e nella giusta direzione – ha detto – Con auto e team mi trovo benissimo, stiamo facendo tutto come si deve. Proseguiamo con il programma secondo quanto deciso e abbiamo provato ad andare più forte che potevamo. Inoltre siamo riusciti a mettere insieme tanti km".

Ad ogni giorno che passa, il nativo di Cambridge vede crescere le sue quotazioni e non nasconde la fiducia in esse, forte di un mezzo che sembra imbattibile.

"Dopo i primi giri effettuati nei test in Spagna avevo già capito il perché la Citroën ha dominato le precedenti tre stagioni - ha spiegato a Motorsport.com - Ogni auto turismo che ho guidato ha sempre avuto qualcosina che non andava, mentre questa è perfetta in tutto e per tutto, davvero".

"Ho sentito tutti dire che sarebbe stata una macchina difficile da gestire, ma appena ci sono salito sopra mi sono trovato perfettamente in sintonia con essa. Ovviamente non dico che sarò sempre velocissimo e il migliore, ma mi sento a mio agio".

Huff ci crede fermamente, anche perché non vede avversari (Volvo ed Honda in questo caso) in grado di sconfiggerlo.

"Conosco la Honda molto bene, l'anno scorso ero con loro e so che cosa avevano in mente per quest'anno, ma ora che ho guidato la C-Elysée WTCC sono convinto che non riusciranno a raggiungere le sue prestazioni".

"Inoltre penso che la Volvo fosse ancora troppo lontana un anno fa per colmare il divario. Credo che saranno veloci e potranno essere vicini a noi, ma non abbastanza da impensierirci e batterci".

condividi
commenti
Ehrlacher: "Voglio dimostrare di essere un buon pilota"
Articolo precedente

Ehrlacher: "Voglio dimostrare di essere un buon pilota"

Articolo successivo

Honda, Zengő e Münnich concludono i test pre-stagionali a Budapest

Honda, Zengő e Münnich concludono i test pre-stagionali a Budapest
Carica i commenti