WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Formula E
22 nov
-
22 nov
Libere 1 in
08 Ore
:
30 Minuti
:
27 Secondi
G
Ad Diriyah E-prix II
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
1 giorno
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Prove libere in
7 giorni
Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
ELMS
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
21 giorni

Honda e Michelisz, resa con onore: "Siamo stati comunque i migliori"

condividi
commenti
Honda e Michelisz, resa con onore: "Siamo stati comunque i migliori"
Di:
2 dic 2017, 14:25

Grande rammarico per i problemi che hanno colpito la Civic WTCC dell'ungherese in Qatar rendendo vani gli sforzi di "Norbi" e del Team Castrol-JAS fatti per rendere la Honda una vettura da titolo. Guerrieri conclude con un bel successo a Losail.

Podio: il vincitore della gara Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Podio: il campione del mondo Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1, il vincitore
Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Podio: Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC e Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Pole position per Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Pole position per Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
MAC 3, Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC al comando
MAC3, Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC, Norbert Michelisz, Honda Racing Te
Podio: il vincitore della gara Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC, il second
Partenza
Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC

Perdere i Mondiali all'ultima gara quando si aveva la netta impressione di essere stati i migliori brucia parecchio, ma va accettato.

E' ciò che in Qatar hanno vissuto Norbert Michelisz e il Castrol Honda World Touring Car Team, che sul più bello si sono visti sfilare dalle mani i titoli piloti e costruttori del FIA World Touring Car Championship al termine di un'annata incredibile che a Losail è andata in fumo in qualifica.

La Civic WTCC di "Norbi" ha accusato un problema ai freni e l'ungherese, fino a quel momento nettamente il più veloce del lotto, ha dovuto accontentarsi di una mestissima 11a posizione in griglia che, di fatto, ha lasciato strada spianata al duo Thed Björk e Polestar Cyan Racing per andare a vincere la corona iridata.

Il layout della pista araba non ha certamente aiutato Michelisz, che qualche posizione l'ha comunque recuperata, ma non abbastanza da riuscire a mantenere vive le speranze di successo.

"Per tutto il weekend ho avuto l'auto più veloce e ho sempre pensato di avere le carte in regola per vincere - ha ammesso il magiaro - Purtroppo le cose non sono andate bene, ma ho dato tutto. Sapevo che con i problemi ai freni avuti in qualifica le gare sarebbero state durissime; ho recuperato qualcosa, ma la pista non consentiva molti sorpassi e non sono riuscito a fare di più. Comunque sono orgoglioso di aver finito la stagione secondo, è stata la migliore della mia carriera e spero di tornare l'anno prossimo e fare meglio".

Il sorriso in casa Honda-JAS Motorsport è comunque presente grazie alla grandissima prestazione di cui è stato protagonista Esteban Guerrieri, chiamato a sostituire ancora una volta l'indisponibile Tiago Monteiro e vincitore con lode di una Main Race che lo ha visto dominare partendo dalla pole position.

“A volte la fortuna ti gira le spalle ed è stato proprio il caso di “Norbi”, per cui mi dispiace moltissimo - ammette l'argentino - E’ stata dura aiutarlo a vincere il titolo, alla fine ho preferito pensare ad aggiudicarmi la Main Race. La mia auto è migliorata tantissimo e non avendo nessuno davanti ho potuto spingere e volare. La Civic è la miglior vettura che abbia mai guidato, per cui ringrazio tanto la Honda. Ringrazio anche chi ha reso possibile questa stagione ricca di alti e bassi, un’annata incredibile. In marzo non immaginavo nemmeno che potessi correre, poi ho vinto due gare e la Honda mi ha chiamato per sostituire Tiago. Sono felice che sia tornato qui con noi in Qatar, non è una situazione facile da vivere e so che ha passato momenti difficili”.

In Qatar è invece mancato l'apporto di Ryo Michigami, partito già in difficoltà non conoscendo bene il tracciato, sul quale ha avuto anche problemi nelle prove che lo hanno ulteriormente rallentato.

"Sono felice di aver chiuso la stagione arrivando ancora in zona punti - dice il giapponese - E' stato molto difficile perché le qualifiche non sono andate secondo i piani a causa del tempo perso nelle libere che, di fatto, ci ha rallentato fin da subito. Nella Opening Race sono partito male e ho sofferto subito di sottosterzo, mentre nella Main Race i cambiamenti di set-up hanno reso la mia auto più competitiva e il via è stato migliore. Ho provato ad attaccare il nono posto, ma era impossibile. In questa stagione ho imparato moltissimo e voglio ringraziare Honda per avermi dato l'occasione di correre un Mondiale".

Il team principal Alessandro Mariani ha aggiunto: "Eravamo nettamente i più veloci. Esteban ha dominato la Main Race e "Norbi" era il più forte in qualifica, ma i problemi non gli hanno fatto raggiungere il risultato meritato. Abbiamo dimostrato per tutto l'anno di essere i migliori vincendo la maggior parte delle Main Race e conquistando più pole position di tutti. Sono molto dispiaciuto per "Norbi", si sarebbe meritato il titolo, ma anche orgoglioso del lavoro che gli ingegneri di Honda, Mugen e JAS hanno fatto per tutto l'anno rendendo la Civic la TC1 più veloce del mondo".

 

Articolo successivo
Tripudio Björk e Volvo Polestar: "Siamo degni Campioni del Mondo"

Articolo precedente

Tripudio Björk e Volvo Polestar: "Siamo degni Campioni del Mondo"

Articolo successivo

Chilton Campione dei privati: "Ma sono più emozionato per il 3° posto assoluto!"

Chilton Campione dei privati: "Ma sono più emozionato per il 3° posto assoluto!"
Carica i commenti