Björk: "Guerrieri stia attento a non buttare fuori gli altri"

Il pilota della Volvo Polestar è venuto a contatto con l'argentino della Campos Racing a Termas de Rio Hondo: i due si sono chiariti, ma lo svedese lo ha avvertito per il futuro.

Nella Opening Race del WTCC andata in scena in Argentina la scorsa settimana, Thed Björk è stato protagonista di un ruvidissimo duello con Esteban Guerrieri.

Il ruota a ruota fra il pilota della Polestar Cyan Racing e quello della Campos Racing ha visto finire la Volvo S60 TC1 dello svedese nell'erba, colpita un paio di volte in modo piuttosto netto dalla Chevrolet RML Cruze TC1 dell'argentino.

Non si è trattato di una scorrettezza da parte di Guerrieri, che però a fine gara è stato raggiunto da Björk, desideroso di spiegarsi con chi gli ha fatto perdere parecchie posizioni e la possibilità di terminare sul podio.

"Parliamo di corse turismo e quindi i contatti ci sono - ha detto Björk a Motorsport.com - Nel nostro caso, Esteban mi ha spinto all'esterno della curva facendomi perdere diverse posizioni. Secondo me ha esagerato un pochino, comunque sono andato a parlare con lui a fine gara per chiarirmi. Voglio correre in modo pulito, penso che Guerrieri sia un pilota molto professionale e sappia benissimo quello che ha combinato".

Tutto è dunque risolto con una stretta di mano, anche se Björk avverte il collega per il futuro.

"Non ce l'ho con lui, quello che ho capito è che ha superato un po' i limiti e che nelle prossime bagarre è meglio che io non stia all'esterno della traiettoria. Il duello è stato piuttosto duro, correvamo in casa sua e ovviamente aveva tutta l'intenzione di far divertire i propri tifosi; capisco benissimo la sua situazione. Però la prossima volta è bene che stia più attento a non buttare fuori la gente".

Dichiarazioni raccolte da Federico Faturos

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Thed Björk , Esteban Guerrieri
Team Polestar Cyan Racing , Campos Racing
Articolo di tipo Intervista