Hungaroring, gara 2: primo successo 2013 per Huff

Hungaroring, gara 2: primo successo 2013 per Huff

Il pilota della SEAT vittorioso nella gra segnata dalla safety car per il grande botto di Tarquini

Primo successo stagionale per il campione del mondo in carica Robert Huff, salito sul gradino più alto del podio nella seconda gara dell'Hungaroring, quarto weekend 2013 per il Mondiale Turismo. La corsa è stata segnata dal grande botto di cui è stato protagonista Gabriele Tarquini, la cui Honda Civic è finita dritta nelle barriere all'esterno della curva 3 nel primo giro dopo lo spegnimento dei semafori, provocando ben 4 giri di safety-car. Per fortuna Tarquini è subito uscito sulle sue gambe dalla macchina, anche se poi per sicurezza è stato portato all'ospedale per dei controlli con un collarino a bloccargli il collo. Secondo quanto è poi stato confermato dal Team Principal Alessandro Mariani, i controlli con i raggi hanno confermato l'assenza di rotture ossee. A sorpresa il leader dietro la safety car era Mehdi Bennani, dopo che sia lui che Huff sono riusciti, partendo dalla seconda fila, a scavalcare al via la Chevrolet della Bamboo di Alex MacDowall. Ma la leadership del marocchino è durata solo il tempo di arrivare alla curva 1 dopo l'uscita di scena della vettura di sicurezza, scavalcato subito dal britannico all'esterno della prima curva. Bennani non si è mai staccato, ma il pilota della Munnich ha resistito egregiamente alla pressione della BMW, tornando così in cima al podio, da cui mancava dalla scorsa stagione. Quattro secondi dietro a Bennani ha chiuso MacDowall, mai veramente messo in difficoltà dal suo compagno di squadra James Nash, troppo impegnato a difendersi dal ritorno del vincitore di gara 1Yvan Muller, che ha provato in diverse occasioni a passare, ma senza mai riuscire a concludere l'azione. Potevano essere quattro le Chevrolet Cruze una dietro l'altra in classifica, ma la seconda vettura della RML di Tom Chilton non è riuscita a difendere la posizione guadagnata dopo un contatto con la BMW della ROAL di Tom Coronel a quattro giri dalla fine. L'olandese era finito dietro al britannico e perso la scia, ma è riuscito a riportarsi sotto e a due giri dalla bandiera a scacchi è andato a prendersi la sesta piazza. Cosa non riuscita a Norbert Michelisz, che si era attaccato alla coda di Coronel, senza però riuscire a seguirlo anche nel sorpasso, chiudendo quindi ottavo la sua gara.

WTCC - Hungaroring - Gara 2

WTCC - Hungaroring - Campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Rob Huff
Articolo di tipo Ultime notizie