Yamaha: test con la M1 in vista per Razgatlioglu

Toprak Razgatlioglu ha rivelato che proverà la Yamaha M1 di MotoGP alla fine di quest'anno. E anche Andrea Dosoli, responsabile del progetto SBK della Casa di Iwata, sostiene l'idea.

Yamaha: test con la M1 in vista per Razgatlioglu

Il turco Toprak Razgatlioglu ha rinnovato con Yamaha all'inizio di luglio e prevede di rimanere in Superbike almeno fino al 2023. Tuttavia, un passaggio anticipato alla MotoGP non è del tutto fuori questione. Ora infatti è emerso che il pupillo di Kenan Sofuoglu avrà modo di effettuare un test con la M1 prima della fine dell'anno.

Nell'ultimo video pubblicato da Jonathan Rea sul suo canale YouTube, c'è una conversazione a riguardo tra il pilota della Kawasaki ed il rivale della Yamaha, con quest'ultimo che conferma al britannico che dovrebbe provare la M1: "Sì, quest'anno la proverò. Ma magari non mi piace...", ha scherzato.

Il suo manager Sofuoglu ha già espresso la sua preoccupazione riguardo alla possibilità che lo stile di Toprak, perfetto per la Superbike, possa non essere particolarmente adatto alla MotoGP. Tuttavia, se vuole fare il salto, Rea gli ha consigliato di non aspettare troppo: "Volevo andare in MotoGP, ma non ne ho mai avuto la possibilità. Se avrai questa chance, devi andarci, credimi. Altrimenti un giorno avrai 30 anni e non ti vorrà più nessuno".

Toprak Razgatlioglu

Andrea Dosoli traut Toprak Razgatlioglu auch in der MotoGP einiges zu

Foto: Motorsport Images

"Se c'è la possibilità di fare un test in MotoGP, allora lo faremo", ha detto il project manager di Yamaha in SBK, Andrea Dosoli, a Motorsport.com. "In questo modo saremmo più pronti se avessero bisogno di una sostituzione in futuro".

"Abbiamo una relazione stretta con il progetto MotoGP. Quando hanno avuto bisogno di un sostituto, gli abbiamo offerto i nostri piloti, quindi gli abbiamo dato la possibilità di scoprire nuove opportunità. Al momento, non c'è nulla di confermato, ma mi piacerebbe una collaborazione ancora più stretta in futuro", ha aggiunto Dosoli.

Il manager della Yamaha non teme che lo stile di guida aggressivo di Razgatlioglu non sia adatto alla MotoGP. "Un pilota di talento può adattarsi a qualsiasi tipo di moto. Un pilota di talento sa come ottenere il meglio da ogni moto, qualunque sia la categoria", ha concluso Dosoli.

condividi
commenti
Morte Vinales, Fabrizio: "Mi ritiro dalle corse per protesta"
Articolo precedente

Morte Vinales, Fabrizio: "Mi ritiro dalle corse per protesta"

Articolo successivo

SBK, Jerez, Gara 1: Razgatlioglu regola Rea, Redding a podio

SBK, Jerez, Gara 1: Razgatlioglu regola Rea, Redding a podio
Carica i commenti