WSBK | Laverty: "Fratture stabili, non serviranno interventi"

L'ormai ex pilota britannico è tornato a farsi sentire dopo il brutto incidente di domenica scorsa a Phillip Island: "Sto bene, ho fratture stabili e non serviranno operazioni chirurgiche. Ora posso mangiare...".

WSBK | Laverty: "Fratture stabili, non serviranno interventi"

Eugene Laverty torna a farsi sentire, e questa di per sé è un'ottima notizia. Il pilota britannico è stato autore di un brutto incidente nel corso di Gara 2 a Phillip Island, ultimo appuntamento del Mondiale 2022 di Superbike.

Il pilota del team BMW è rimasto coinvolto in una caduta con lo spagnolo Xavi Forés, ma ad avere la peggio è stato lui. Subito trasportato in ospedale con l'aiuto di un elicottero, Laverty è rimasto in silenzio per due giorni.

Oggi, invece, ha voluto rassicurare tutti riguardo le sue condizioni fisiche e il suo stato di salute generale: "Ho voluto aspettare prima di parlare per avere un quadro chiaro della mia situazione".

"Le fratture riportate all'anca sono stabili, di conseguenza non serve alcun tipo di intervento chirurgico".

Laverty ha anche fatto sapere di non aver mangiato per quasi 2 giorni: "Dopo quasi 43 ore, sono finalmente pronto per il mio primo pasto".

Per quanto riguarda la dinamica dell'incidente, Laverty ha scritto: "Potevo limitarmi a concludere la mia gara senza dare il massimo, ma quei 5 giri erano gli ultimi della mia carriera e non avrebbe avuto senso non disputarli al massimo".

"Adesso l'unica cosa che conta è recuperare al meglio, con la consapevolezza che potrò tornare in forma. Grazie a tutti voi per la vicinanza in queste ore", ha concluso Laverty, ormai ex pilota con un addio alle corse che difficilmente dimenticherà.

condividi
commenti
SBK | Magia Bautista: “Ho azzardato, ma ci volevano le palle per farlo!”
Articolo precedente

SBK | Magia Bautista: “Ho azzardato, ma ci volevano le palle per farlo!”

Articolo successivo

Ducati: è la prima doppietta MotoGP-SBK. Ma ci sono 5 precedenti

Ducati: è la prima doppietta MotoGP-SBK. Ma ci sono 5 precedenti