Giugliano: "Sempre più a mio agio sulla Panigale"

Nonostante la pioggia, la Ducati ha completato il programma di Portimao con riscontri positivi

Giugliano:
Nonostante le condizioni meteo piuttosto instabili, il Ducati Superbike Team ha potuto completare la maggior parte del lavoro programmato per i quattro giorni di test che si sono conclusi ieri all’Autódromo Internacional do Algarve a Portimao, in Portogallo. Con quattro giornate di pista a disposizione, il team Ducati Superbike ed i suoi piloti Chaz Davies e Davide Giugliano sono arrivati all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimao con un impegnativo programma di lavoro. Purtroppo i primi due giorni sono stati limitati dalla pioggia e dalle condizioni della pista, che però hanno consentito al team di provare i setting "rain". Le giornate di domenica e lunedì, fortunatamente, sono state più asciutte. Il Team Ducati Superbike ha potuto quindi lavorare senza interruzioni e sotto la guida del direttore del progetto SBK Ernesto Marinelli e del team manager Serafino Foti, concentrandosi principalmente sulla prova delle nuove sospensioni Ӧhlins 2014, della forcella RSP25 e dell’ammortizzatore RSP40. I due piloti hanno lavorato molto, con i rispettivi tecnici, sul setup della 1199 Panigale, cercando di ottimizzare il grip e l'assetto necessari per affrontare al meglio le asperità ed i saliscendi del tracciato portoghese. Il team Ducati Superbike tornerà in pista per le prove ufficiali a Phillip Island, in Australia, il 17 e 18 febbraio, pochi giorni prima del Round 1 del campionato Mondiale Superbike 2014, che si disputerà sullo stesso circuito con le prime gare della stagione, in programma per domenica 23 febbraio. Davide Giugliano: "Abbiamo svolto molto lavoro in questi quattro giorni. Purtroppo la pioggia ha rovinato i primi due giorni e mezzo, anche se ci è servita per prendere confidenza con la 1199 sul bagnato. Sono molto soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto, abbiamo testato il nuovo materiale a disposizione, e mi ha dato buone sensazioni. Mi trovo sempre più a mio agio sulla Panigale, peccato solo che la bandiera rossa, che ha concluso le prove odierne, ci abbia impedito di fare un’ultima uscita con gomme nuove che ci avrebbe permesso di concludere ancora meglio il test, comprendendo ancora meglio le potenzialità della moto". Chaz Davies: "Nonostante qualche iniziale ritardo, abbiamo potuto lavorare bene e tutto sommato è stato un test positivo, anche se mi dispiace non aver avuto più tempo per provare in condizioni di pista asciutta. Dei quattro giorni a nostra disposizione abbiamo potuto lavorare come volevamo solo oggi. Era importante provare i tutti i nuovi componenti di sviluppo e capire bene come si comportava ognuno di loro, piuttosto che trovare un set-up generale con cui fare dei tempi veloci. Sarebbe stato bello aumentare un po’ il nostro passo, ma sfortunatamente non abbiamo avuto il tempo necessario per farlo. Comunque faremo tesoro di quello che abbiamo imparato qui in Portogallo, per utilizzarlo già nei prossimi test di Phillip Island". Ernesto Marinelli – Ducati SBK Project Director: "La pioggia dei tre giorni passati ha limitato molto il tempo necessario alle verifiche dei numerosi componenti che abbiamo portato qui a Portimao. Siamo comunque riusciti a completare quasi tutto il programma che ci eravamo prefissati ed i feedback sono stati positivi. Chaz e Davide stanno lavorando molto bene e ci stanno dando indicazioni precise ed essenziali per migliorare le prestazioni della nostra moto. Sono molto soddisfatto del nuovo assetto per il 2014 che in questi test era al 100%. Tornare a lavorare con i tecnici Feel Racing è stato un po’ come ritornare a casa dopo un periodo passato fuori. Insieme a Serafino Foti abbiamo creato un gruppo molto unito e compatto e questo è fondamentale per affrontare una stagione che richiederà sicuramente grosse energie".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Chaz Davies , Davide Giugliano
Articolo di tipo Ultime notizie