Jerez, Day 3: Laverty vola con la gomma da Superpole

Jerez, Day 3: Laverty vola con la gomma da Superpole

Il pilota dell'Aprilia scende a 1'40"1, ma a spaventare è sempre il passo di Sykes. Indietro BMW e Ducati

Dopo due giorni di dominio Kawasaki, ci ha pensato Eugene Laverty a portare davanti a tutti l'Aprilia nella terza giornata dei test del Mondiale Superbike a Jerez de la Frontera. Nel pomeriggio il pilota britannico ha montato una gomma da Superpole sulla sua RSV4 ed ha sfoderato un gran giro in 1'40"185. Alle sue spalle però continuano a fare paura Tom Sykes e la Kawasaki: anche oggi la sua ZX-10R non montava il transponder, ma "The Grinner" è stato accreditato di un ufficioso 1'40"4, tra le altre cose apparentemente ottenuto senza la gomma morbida. Una prestazione che si potrebbe definire solo mostruosa. Sotto all muro dell'1'41" è sceso anche Michel Fabrizio, parso decisamente in crescita rispetto ai primi due giorni e capace di saltare davanti all'altra Aprilia di Sylvain Guintoli, fresco di firma con il factory team della Casa di Noale e ancora alla ricerca del feeling con la RSV4. Davanti al francese, che ha girato in 1'41"2, si sarebbe inserito anche Loris Baz con un 1'41"1 reso ufficioso dal fatto che anche la sua Kawasaki non montava il transponder, quindi non risulta nelle classifiche ufficiali della giornata. Discorso che vale anche per le BMW, che ha dichiarato dei tempi rispettivamente di 1'41"8 e di 1'43"4 per Marco Melandri e Chaz Davies. Il ravennate ha avuto modo finalmente di provare le nuove gomme da 17" sull'asciutto e a fine giornata è parso soddisfatto, il britannico invece prosegue il suo apprendistato in sella alla S1000RR e non ha voluto forzare. Veniamo ora alla Ducati, perchè le 1199 Panigale sono sicuramente le moto che hanno faticato di più nella giornata di oggi. Carlos Checa si è fermato solo a 1'43"089, ma ha detto di non aver cercato il tempo. Ayrton Badovini, all'esordio da ducatista, invece è stato costretto ad un lungo stop a causa di un problema al motore e quindi i suoi tempi sono ulteriormente più alti. Per la Casa di Borgo Panigale si è visto in pista anche Max Neukirchner: il tedesco però dispone ancora della versione Superstock della 1199, sulla quale però ha dato la sensazione di trovarsi particolarmente a suo agio. Del resto, per lui questa non era la prima uscita su questa moto. WORLD SBK, Jerez de la Frontera, 28/11/2012 Terza giornata di test 1. Eugene Laverty - Aprilia - 1'40"1 2. Tom Sykes - Kawasaki - 1'40"4 3. Michel Fabrizio - Aprilia - 1'40"9 4. Loris Baz - Kawasaki - 1'41"1 5. Sylvain Guintoli - Aprilia - 1'41"2 6. Marco Melandri - BMW - 1'41"8 7. Alex Hofmann - Aprilia - 1'42"1 8. Carlos Checa - Ducati - 1'43"0 9. Chaz Davies - BMW - 1'43"4 10. Ayrton Badovini - Ducati - 1'45"452 * I tempi delle Kawasaki e delle BMW sono ufficiosi

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Eugene Laverty
Articolo di tipo Ultime notizie