Jerez, Day 2: Tom Sykes detta ancora legge

Jerez, Day 2: Tom Sykes detta ancora legge

Baz conferma la doppietta Kawasaki, con Melandri terzo ed un sorprendente Lowes quarto

Non è riuscito a ripetere il tempo di ieri, ma Tom Sykes continua ad essere il mattatore dei test del Mondiale Superbike a Jerez de la Frontera. La concorrenza si è avvicinata, ma il campione del mondo in carica e la sua Kawasaki hanno continuato a guidare la classifica in 1'40"3 (non è chiaro però con che gomma lo abbia messo a referto). In crescita Loris Baz, che oggi è riuscito anche lui a scendere sotto all'1'41" con la seconda ZX-10R ufficiale, precedendo un Marco Melandri che sta proseguendo un lavoro molto metodico con l'Aprilia. Il ravennate per ora non cerca la prestazione, ma si sta concentrando sul cercare di rendere la RSV4 il più adatta possibile alle sue esigenze. Del resto, non si può dargli torto visto che i tempi inizieranno a contare solo a Phillip Island. Continua a stupire Alex Lowes, nuovamente quarto in sella alla Suzuki del Team Cresent. Il campione in carica del BSB ha girato sugli stessi tempi di Melandri, mentre il vice-campione del mondo in carica Eugene Laverty continua a faticare un po' in sella alla GSX-R1000 e si è visto rifilare oltre 1" dal britannico. Va detto però che la moto del nordirlandese ha incontrato ancora dei problemi tecnici. Davanti a lui, che ha chiuso in nona posizionesi sono inserite anche le due Honda di Jonathan Rea e Leon Haslam. I due britannici hanno provato novità a livello di elettronica e di sospensioni, ma a quanto pare la CBR1000RR non ne vuole ancora sapere di fare uno step importante avanti, visto che sono ancora a circa 1"5 da Sykes. Buone invece le performance di David Salom e Sylvain Barrier, che sono stati il punto di riferimento per quanto riguara le moto Evo. Sia il pilota della Kawasaki che quello della BMW hanno girato in 1'42"6, chiudendo a soli quattro decimi da Haslam. Decimo tempo, infine, per Claudio Corti, che ha iniziato a fare progressi in sella alla MV Agusta F4 RR, anche se il lavoro da fare è ancora tanto. WORLD SUPERBIKE, Jerez de la Frontera, 26/11/2013 Seconda giornata di test (tempi ufficiosi) 1. Tom Sykes - Kawasaki - 1'40"3 2. Loris Baz - Kawasaki - 1'40"9 3. Marco Melandri - Aprilia - 1'41"2 4. Alex Lowes - Suzuki - 1'41"2 5. Jonathan Rea - Honda - 1'41"7 6. Leon Haslam - Honda - 1'42"2 7. David Salom - Kawasaki Evo - 1'42"6 8. Sylvain Barrier - BMW Evo - 1'42"6 9. Eugene Laverty - Suzuki - 1'42"9 10. Claudio Corti - MV Agusta - 1'42"9 11. Alessandro Andreozzi - Kawasaki Evo - 1'42"9 12. Christian Iddon - Kawasaki Evo - 1'43"0 13. Luca Scassa - Kawasaki Evo - 1'43"2 14. Alex Hofmann - Aprilia - 1'43"3 15. Jeremy Guarnoni - Kawasaki Evo - 1'43"5

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie