Aragon, Day 2: Sykes si porta al comando

Aragon, Day 2: Sykes si porta al comando

Il pilota della Kawasaki si migliora di 1" e precede Biaggi di due decimi. Checa e la Ducati più indietro

Migliorano le condizioni e i tempi si abbassano decisamente rispetto a ieri nella seconda giornata dei test del Mondiale Superbike a Motorland Aragon. Togliendo ben 1" rispetto alla prestazione ottenuta ieri, Tom Sykes ha portato la sua Kawasaki in vetta al gruppo. Il vice-campione del mondo in carica ha girato con una ZX-10R dotata ancora di carene completamente nere ed è riuscito quindi a migliorare di sei decimi il miglior tempo realizzato ieri da Leon Camier, oggi arretrato in terza posizione con la sua Suzuki, chiudendo con all'attivo 52 giri ed un tempo di 1'57"6. Detto del terzo tempo di Camier, che invece è rimasto al di sopra della soglia dell'1'58", tra i due britannici si è inserita l'Aprilia di Max Biaggi e sulla giornata del campione del mondo c'è un dato curioso: anche lui ha tolto un secondo al tempo e completato 52 giri, esattamente come il rivale nella corsa al titolo di quest'anno. Continuano a segnare tempi simili Eugene Laverty e Michel Fabrizio, entrambi accreditati di 1'58"4. L'esordio del pilota romano in sella alla RSV4 della Red Devils Roma, dunque, si sta facendo sempre più convincente, visto che è già in grado di reggere il ritmo di uno dei piloti ufficiali della Casa di Noale e con i suoi 70 giri è stato anche il più attivo di oggi. Chi invece non è riuscito a progredire troppo rispetto a ieri è Carlos Checa: ieri lo spagnolo aveva girato in 1'59"0 ed oggi si è fermato ad 1'58"5, ma è anche vero che per lui si tratta ancora di uno dei primi test sulla Ducati 1199 Panigale, quindi è normale che il lavoro vada un po' più a rilento rispetto al resto della truppa. Restando nel tema della Casa di Borgo Panigale, bisogna segnalare la caduta di Davide Giugliano, fortunatamente illeso e ottavo a fine giornata, alle spalle anche di Loris Baz. Il gruppo si chiude poi con la Suzuki di Josh Waters e l'Aprilia del collaudatore Alex Hofmann, che sono gli unici a non essere riusciti a scendere sotto al muro dei due minuti. WORLD SUPERBIKE, Motorland Aragon, 16/10/2012 Seconda giornata di test 1. Tom Sykes - Kawasaki - 1'57"6 - 52 giri 2. Max Biaggi - Aprilia - 1'57"8 - 52 3. Leon Camier - Suzuki - 1'58"1 - 60 4. Eugene Laverty - Aprilia - 1'58"4 - 68 5. Michel Fabrizio - Aprilia - 1'54"4 - 70 6. Carlos Checa - Ducati - 1'58"5 - 60 7. Loris Baz - Kawasaki - 1'59"2 - 51 8. Davide Giugliano - Ducati - 1'59"4 - 37 9. Josh Waters - Suzuki - 2'00"2 - 48 10. Alex Hofmann - Aprilia - 2'00"8 - 50

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie