Aragon, Day 1: Tom Sykes detta il ritmo

condividi
commenti
Aragon, Day 1: Tom Sykes detta il ritmo
Di: Matteo Nugnes
03 apr 2013, 11:57

Il pilota della Kawasaki sembra aver recuperato dall'infortunio al polso e solo Camier gli resta vicino

Tom Sykes sembra aver recuperato decisamente bene dall'infortunio al polso rimediato durante i test dello scorso febbraio a Phillip Island. Ieri il pilota britannico è tornato per la prima volta in sella alla sua Kawasaki ed è stato il grande mattatore della prima giornata dei test di Motorland Aragon ai quali stanno partecipando anche Honda e Suzuki. Il vice-campione del mondo in carica ha girato in 1'58"6, riuscendo a mettere insieme la bellezza di 66 giri. A fine giornata poi si è detto soddisfatto delle condizioni del suo polso e di aver solamente bisogno di ritrovare un po' di tono muscolare per tornare al 100%. Dunque, lui e la sua ZX-10R saranno sicuramente tra i protagonisti del secondo round del Mondiale Superbike, previsto per la settimana prossima proprio sul tracciato spagnolo. L'unico pilota in grado di avvicinare i tempi di Sykes e di scendere anche lui sotto al muro dell'1'59" è stato Leon Camier, che ha provato una nuova specifica di motore preparata dalla Yoshimura per la sua Suzuki GSX-R1000 del team Crescent, fermando il cronometro su un tempo di 1'58"9. Più staccati tutti gli altri, a partire da Jonathan Rea che con la sua Honda CBR1000RR ufficiale paga circa 1" nei confronti di Sykes, precedendo l'altra Kawasaki di Loris Baz e la moto gemella di Leon Haslam. In casa Honda si sono concentrati ancora una volta sulla messa a punto della nuova elettronica realizzata dalla HRC, che continua ancora a dare qualche grattacapo. In pista si è vista anche una Ducati 1199 Panigale del Team Alstare, sulla quale è salito il collaudatore Matteo Baiocco: Francis Batta e soci hanno preferito dare ancora qualche giorno di riposo a Carlos Checa ed Ayrton Badovini dopo i brutti incidenti di Phillip Island. Infine, chiudono il gruppo le due Kawasaki del Team Pedercini con Federico Sandi ed Alexander Lundh, staccati entrambi di quasi 5". WORLD SUPERBIKE, Motorland Aragon, 02/04/2013 Prima giornata di test (tempi ufficiosi) 1. Tom Sykes - Kawasaki - 1'58"6 2. Leon Camier - Suzuki - 1'58"9 3. Jonathan Rea - Honda - 1'59"6 4. Loris Baz - Kawasaki - 1'59"8 5. Leon Haslam - Honda - 2'00"3 6. Matteo Baiocco - Ducati - 2'01"5 7. Jules Cluzel - Suzuki - 2'01"9 8. Federico Sandi - Kawasaki - 2'03"3 9. Alexander Lundh - Kawasaki - 2'03"5
Prossimo articolo WSBK
Aragon, Day 2: Sykes e la Kawasaki ancora al top

Previous article

Aragon, Day 2: Sykes e la Kawasaki ancora al top

Next article

Melandri ancora preoccupato per la spalla operata

Melandri ancora preoccupato per la spalla operata

Su questo articolo

Serie WSBK
Piloti Tom Sykes
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie