Corti: "Il motore della MV ha un buon potenziale"

condividi
commenti
Corti:
Redazione
Di: Redazione
21 gen 2014, 11:05

Come previsto, le difficoltà più grandi di messa a punto riguardano l'elettronica della F4 RR

Corti:
Le squadre del Mondiale Superbike hanno riacceso i motori nei giorni scorsi a Portimao, in Portogallo. Tra queste c'era anche la Yacknich Motorsport, che ha portato in pista la nuova MV Agusta F4 RR ufficiale di Claudio Corti. Come previsto, il distacco dai primi è ancora molto importante, ma quando ha accettato questa sfida l'ex pilota di MotoGp sapeva che c'era tanto lavoro da fare. A rallentare il programma ci si è messa anche la pioggia e alla fine dei tre giorni l'italiano ha chiuso con un crono di 1'44"5, che lo ha tenuto esattamente a due secondi di distacco dalla Suzuki del battistrada Alex Lowes. Claudio comunque si è detto ancora molto convinto del potenziale della sua moto, anche se ci sarà parecchio da lavorare, soprattutto sull'elettronica. "Sono molto contento del motore, perchè credo che abbia del potenziale! Le difficoltà più grandi stanno arrivando dal software: non è assolutamente facile implementarlo sulle sospensioni e sull'elettronica partendo da zero. In ogni caso credo che questa sarà una stagione positiva per noi" ha commentato "Shorts".
Prossimo articolo WSBK
La Suzuki si candida ad un ruolo da protagonista

Previous article

La Suzuki si candida ad un ruolo da protagonista

Next article

Giugliano: "Sempre più a mio agio sulla Panigale"

Giugliano: "Sempre più a mio agio sulla Panigale"

Su questo articolo

Serie WSBK
Piloti Claudio Corti
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie