Nei test di Phillip Island comanda sempre Biaggi

Nei test di Phillip Island comanda sempre Biaggi

Melandri invece cade e si procura un leggero infortunio ad un dito

Max Biaggi si è confermato il più rapido anche nella seconda giornata dei test che vedono impegnate Aprilia e Yamaha a Phillip Island. Il campione del mondo in carica ha portato il limite ad 1'32"2, abbassando di un paio di decimi il suo riferimento di ieri. Il pilota romano ha confermato le buone sensazioni avute con la nuova forcella Ohlins, ma ha provato anche un nuovo forcellone ed un serbatoio dal disegno innovativo. Inoltre nel pomeriggio ha fatto anche diverse prove con il motore, lavorando sull'erogazione. Alle sue spalle, accreditati entrambi di un crono di 1'32"5, si sono inseriti un Leon Camier decisamente più veloce di ieri ed Eugene Laverty. La giornata del secondo portacolori dell'Aprilia però è stata piuttosto travagliata: prima si è reso protagonista di una brutta caduta, fortunatamente senza conseguenze, poi ha colpito in pieno un gabbiano. Il forte impatto però gli ha procurato un evidente gonfiore al braccio, quindi Leon ha preferito fermarsi per non correre rischi. Sfortunata, infine, anche la giornata di Marco Melandri. Il nuovo pilota della Yamaha è caduto e si è procurato un leggero infortunio ad un dito, anche se a livello di prestazioni è andato meglio di ieri, registrando un tempo di 1'32"6. WORLD SUPERBIKE, Phillip Island, 1/12/2010 Seconda giornata di test 1. Max Biaggi (Aprilia) 1'32"2 2. Leon Camier (Aprilia) 1'32"5 3. Eugene Laverty (Yamaha) 1'32"5 4. Marco Melandri (Yamaha) 1'32"6

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi , Marco Melandri
Articolo di tipo Ultime notizie