Phillip Island, Day 1: Checa e la Ducati al top

Phillip Island, Day 1: Checa e la Ducati al top

Dietro allo spagnolo ci sono le altre due bicilindriche di Guintoli e Smrz, Biaggi è quarto

Si è conclusa la prima giornata dei test collettivi Infront che anticipano la partenza della stagione che avverrà domenica prossima proprio sul circuito australiano di Phillip Island. La Ducati, che quest’anno partecipa in forma non ufficiale al Campionato, sembra in formissima e piazza ben tre piloti ai primi posti. Il miglior tempo è appannaggio di Carlos Checa, già vincitore di gara due lo scorso anno, in sella alla Ducati del team Althea Racing. Lo spagnolo ha preceduto le due Ducati del neonato team ceco Effenbert Liberty Racing, guidate da Sylvain Guintoli, primo nella sessione mattutina, e Jakub Smrz. Queste le impressioni del campione spagnolo Carlos Checa: “Phillip Island è una pista che mi piace molto e qui la Ducati è andata sempre forte finora. Non abbiamo provato qui durante l’inverno, ma già dall’inizio di giornata mi sentivo a mio agio con la moto. Abbiamo cominciato con l’assetto di gara dello scorso anno, cambiando alcune cose per trovare la strada giusta ed avere un set-up ottimale. Infine, abbiamo lavorato sulla scelta delle gomme - ne avevo tre a disposizione - per individuare quella giusta per la gara. Domani faremo una simulazione di gara e sono fiducioso di ottenere ottimi tempi”. Quarto tempo per il Campione in carica Max Biaggi che, dopo aver disertato la prima sessione del mattino a causa della pista umida, ha subito trovato il ritmo, stabilendo il quarto tempo assoluto, sia pure ad un secondo da Checa. Alle sue spalle Michel Fabrizio (Suzuki Alstare), distaccato di poco più di mezzo decimo dal campione del mondo. Prosegue la serie positiva della Kawasaki con Tom Sykes autore del sesto tempo davanti a Marco Melandri (Yamaha), che sta velocemente migliorando con la spalla. Seguono Jonathan Rea (Castrol Honda), Leon Haslam (BMW Motorrad) ed Eugene Laverty (Yamaha), mentre bene ha fatto la ‘wild-card’ australiana Joshua Waters con la Suzuki del team Yoshimura. Un imprevisto nelle ultime battute della seconda sessione: alcune grosse oche si sono avvicinate ai bordi del circuito, costringendo la Direzione ad esporre per tre volte la bandiera rossa, temendo che potessero entrare in pista, con conseguente pericolo per i piloti. Domani dalle 9 ora locale, quindi stasera alle 23 italiane, partirà la prossima sessione di prove.

World Superbike - Phillip Island - Test collettivi - Day 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Phillip Island
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Carlos Checa
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag auto americane, dall'estero, detroit