Biaggi vede il bicchiere mezzo pieno

Biaggi vede il bicchiere mezzo pieno

Il weekend di Silverstone però rischia di aver compromesso la sua corsa al titolo

La trasferta inglese dell’Aprilia Alitalia Racing Team si chiude con solo “mezzo sorriso”, nonostante la riscossa di Gara 2. Il campione del mondo Max Biaggi, costretto a partire dalla terza fila dopo la sfortunata Superpolei, nei primi giri di Gara1 ha dovuto fare i conti con un contatto che gli ha piegato la leva del freno, tanto da dover praticamente togliere la mano dal semimanubrio per azionarla. In più un problema tecnico portava la moto a scorrere senza freno motore, situazione difficilissima di fronte alla quale molto spesso si prospetta il ritiro. Nonostante questi inconvenienti il Corsaro ha tenuto duro e chiuso la gara all’undicesimo posto, cogliendo 5 punti sempre importanti. Sfortuna anche per Leon Camier, grande protagonista della gara fino a 3 giri dal termine quando un problema tecnico lo ha costretto a rallentare mentre stava per insidiare il secondo posto di Laverty. Con grinta il pilota inglese ha stretto i denti e portato la moto al traguardo, in quindicesima posizione. Lo start di Gara 2 ha visto subito una buona progressione di Max, autore anche del giro più veloce. Il "Corsaro" è arrivato a ridosso del podio con un ritmo sostenuto, ma la rincorsa lo ha costretto ad usurare le gomme. Il pilota romano ha comunque spremuto il massimo dalla sua RSV4, fino a chiudere in quarta posizione proprio davanti al compagno di team Leon Camier autore di una ottima gara. Max vede il bicchiere mezzo pieno: “Analizzando il weekend e la prima gara, posso dirmi soddisfatto del quarto posto in Gara 2. Peccato essere partiti da dietro, per agguantare il gruppo dei primi ho stressato le gomme e questo mi ha impedito di essere incisivo nel finale nonostante ce l’abbia messa davvero tutta, tanto da arrivare davanti al mio compagno di team che qui è particolarmente veloce. Anche in Gara 1 avrei potuto fare meglio, ma con la leva del freno piegata ed il problema tecnico alla frizione non mi è rimasta altra scelta che stringere i denti e racimolare quanti più punti possibile”. “Sono ovviamente dispiaciuto – ammette Leonper tutti i fans che sono venuti a supportarci, pensavo davvero di poter salire sul podio. Mi sentivo veloce nella prima gara e stavo iniziando a pensare di attaccare Laverty per il secondo posto quando ho avuto un problema alla moto. Ho continuato a correre e sentivo i tifosi incitarmi ad ogni passaggio, quindi grazie a tutti! La seconda gara sono partito bene ma ho perso velocemente il grip, non riuscivo a tenere le mie linee ed ho provato comunque a spingere con il pericolo di commettere un errore. E’ frustrante, specialmente nella gara di casa, ma a volte le cose non vanno per il verso giusto”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi , Leon Camier
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag car design