Camier: "Abbiamo tante cose nuove da provare"

Il pilota britannico è impaziente di tornare sulla sua Aprilia RSV4 a Phillip Island

Camier:
Leon Camier sembra veramente impaziente di tornare in sella alla sua Aprilia per la tre giorni di test che comincerà domani a Phillip Island. Le prove di Motorland Aragon, infatti, gli erano servite soprattutto per valutare le sue condizioni fisiche dopo l'intervento allo scafoide che lo aveva tenuto lontano dalle piste nella parte finale della stagione. Questa settimana invece si comincerà a fare sul serio, visto che ci sono tante novità da provare per la RSV4, per provare a renderla un pò più adatta al suo stile di guida: "Abbiamo un sacco di cose da provare a Phillip Island, che è incoraggiante. Vogliamo continuare a lavorare sulla posizione di guida così posso vedere se riesco di mettermi più a mio agio sulla moto; inoltre dovremmo avere un nuovo serbatoio e un paio di altri componenti da provare. Daremo un'occhiata anche all'elettronica perché anche se abbiamo fatto un passo avanti rispetto all'ultimo test, credo che si può migliorare ulteriormente". Con grande umiltà Leon ha anche ammesso che è lui stesso a dover migliorare per ambire a risultati migliori nel 2011: "Ho anche un paio di cose mie da migliorare dopo aver passato un po' di tempo con Keith Code alla California Superbike School. Se riesco a trovarmi a mio agio, inizierò a spingere con i tempi sul giro. Anche se in realtà non voglio utilizzare i test per cercare il tempone, preferisco lavorare sul passo da gara". Per questo si è anche sottoposto ad un allenamento particolare, lavorando nei giorni scorsi insieme ai ciclisti professionisti Tom Boonen, Stuart O'Grady e Richie Porte, che raggiungerà nuovamente a Montecarlo subito dopo i test.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Leon Camier
Articolo di tipo Ultime notizie