Portimao, Libere 1: Sykes di un soffio su Fabrizio

Portimao, Libere 1: Sykes di un soffio su Fabrizio

Il pilota della Kawasaki parte bene. In terza piazza poi c'è Rea davanti alle due BMW

Il tempo della Superpole dello scorso anno è ancora comprensibilmente molto lontano, ma Tom Sykes ha voluto subito dare un segnale importante alla concorrenza fin dal primo turno di prove libere del round di Portimao del Mondiale Superbike. Il britannico della Kawasaki, lanciatissimo nella sua scalata verso la vetta della classifica, ha fermato il cronometro su un tempo di 1'44"241, precedendo di appena 87 millesimi un Michel Fabrizio che finalmente sembra aver ritrovato il feeling con la sua Aprilia RSV4, ma c'era da attenderselo, visto che il pilota capitolino è sempre andato piuttosto forte in Portogallo. In terza posizione si è inserito Jonathan Rea con la sua Honda CBR1000RR, che ha chiuso distaccato di un paio di decimi, mettendosi dietro di pochi millesimi il tandem composto dalle due BMW di Chaz Davies e Marco Melandri, che quindi completano la top five. Iniziano ad approcciarsi con calma al weekend le due Aprilia ufficiali, con il leader del campionato Sylvain Guintoli che ha chiuso in sesta posizione a 428 millesimi dalla vetta, con la RSV4 gemella di Eugene Laverty, un pilota storicamente molto veloce sul saliscendi portoghese, che si trova 4 millesimi più indietro. Nella top ten si è infilato anche Davide Giugliano, autore del nono tempo, alle spalle di Loris Baz e davanti a Leon Camier. 11esima prestazione invece per la Ducati 1199 Panigale di Carlos Checa: anche se la posizione rimane più o meno la solita, si può comunque parlare di qualche piccolo miglioramento, visto che il distacco dalla vetta è di "soli" 781 millesimi.

World Superbike - Portimao - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie