Melandri prevede una lotta a cinque al vertice

Melandri prevede una lotta a cinque al vertice

Nonostante una caduta nelle Libere, il pilota dell'Aprilia si è guadagnato un posto in prima fila

Malgrado un incidente - senza conseguenze per il pilota - che gli ha fatto perdere praticamente tutte le cronometrate del mattino e avendo speso le libere successive alla ricerca dell’assetto perduto con la moto incidentata, Marco Melandri ha condotto una Superpole degna del suo nome oggi a Phillip Island. E’ stato anche in testa alla classifica provvisoria e alla fine si è piazzato in prima fila, col terzo tempo (1'30"332). Una prestazione complessiva eccellente e un bel viatico per le gare di domani, che segnano il suo ritorno nelle vesti di pilota dell'Aprilia. "Una Superpole incredibile, dopo la caduta nelle prove i ragazzi hanno fatto un lavoro eccezionale per ripristinare la mia RSV4. Avevo perso un po’ il feeling, prima della Superpole avevo confessato al mio capotecnico che sarei stato felice di un posto nei primi sei. In realtà ho avuto subito buone sensazioni con la gomma da gara, ho fatto un ottimo giro, mentre con quella da tempo ho provato a spingere ma facevo troppa fatica e sono andato largo alla curva Siberia. Sono felice di essere qui, partire davanti sarà fondamentale domani, ho un buon passo di gara ma ci sarà da combattere con almeno altri cinque piloti" ha commentato il ravennate dopo le prove.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Phillip Island
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Marco Melandri
Articolo di tipo Ultime notizie