Checa: "In gara 1 ho forzato troppo per la pressione"

Il gara 2 però lo spagnolo si è rifatto con gli interessi con una gran vittoria

Checa:
Si sono svolte oggi le prime due gare del Campionato Mondiale Superbike 2012 sul circuito di Phillip Island e per Carlos Checa ed il team Althea Racing è stata una giornata dalle alterne fortune; dopo una caduta nella prima manche, Carlos ha dominato la seconda gara per vincerla in sella alla sua Ducati 1198 con quasi sei secondi di vantaggio! Una buona prestazione anche per il rookie del team, Davide Giugliano, che ha guadagnato i suoi primi punti in campionato, chiudendo le due manche in nona e tredicesima posizione rispettivamente. Grazie alla vittoria di oggi, Checa si trova quarto nella classifica generale con 25 punti mentre i 10 punti di Giugliano lo posizionano 12mo alla fine di questo primo round del campionato. La Ducati, avendo guardagnato 41 punti oggi, è in seconda posizione nella classifica costruttori. Carlos Checa:In gara 1 ho fatto la più brutta caduta da quando corro con la Ducati. Ero sotto pressione ed ho cercato di forzare un poco troppo. E' difficilissimo trovare il limite esatto della moto, della pista e anche di me stesso. Oggi ho superato quel limite e sono caduto. Però la squadra ha fatto un lavoro fantastico ed ha preparato una moto che mi ha consentito di vincere gara due. Nella seconda manche, sono partito forte e quando ho visto che Max era uscito di pista ho spinto al massimo per andare in testa e vincere la gara. Biaggi ha recuperato moltissimo, ma io sono riuscito a mantenere un buon ritmo ed ho portato a casa una vittoria molto importante per me e per la squadra”. Davide Giugliano:In gara 1 abbiamo fatto esperienza e non sapevo veramente cosa mi attendeva in gara. E’ andato benino ed abbiamo messo tutto a punto per fare una seconda manche all’attacco. In gara 2 sono partito molto forte, ed ero lì con i primi. Ho cominciato a passare quelli un pò più lenti di me ed ero all’incirca in settima posizione. Ho pensato di fare una gara dietro a Melandri e ad Haslam per non caricare troppo le gomme ma purtroppo, a cinque giri dalla fine, ho avuto un problema all’avambraccio sinistro. Mi faceva molto male e ho dovuto mollare nell’ultima fase. Davvero un peccato perchè se non fosse stato per quello, avrei potuto finire nel gruppo dei primi e non sarebbe stato male! Devo risolvere questo problema fisico in tempo per Imola, dove sono sicuro di poter andare molto meglio”. Genesio Bevilacqua, General Manager di Althea Racing: “Dopo la caduta di gara 1, eravamo tutti preoccupati per i possibili danni fisici a Checa, ma fortunatamente Carlos non si è fatto male ed era in grado di concentrarsi per la seconda manche. Siamo un poco preoccuparti in quanto abbiamo capito che ci sono piloti che riescono a partire dall’ultima posizione per chiudere al secondo posto, mentre noi siamo penalizzati con sei chili in più. Sarà molto difficile superare questa difficoltà in questa stagione, anche con un pilota come Carlos che è un vero campione. Per quanto riguarda Davide, dopo la prima gara di apprendistato, ha potuto dimostrare il suo potenziale nella seconda manche. Stiamo verificando il problema fisico che ha avuto nell’ultima fase ed ovviamente è una cosa che ci preoccupa e che dobbiamo risolvere. Voglio sottolineare che la sua è stata una gara di altissimo livello, corso insieme a grandi piloti come Melandri e Haslam. Risolti i problemi fisici, potremo essere protagonisti anche con Davide”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Carlos Checa , Davide Giugliano
Articolo di tipo Ultime notizie