Pedercini: "Tre giornate intense e molto utili"

La squadra italiana ha raccolto tantissimi dati nei test di Motorland Aragon

Pedercini:
Il team Pedercini ha svolto tre giornate di prove sul circuito spagnolo del Motorland di Aragon ad Alcaniz, in Spagna. A questi test hanno preso parte tutti i piloti della squadra italiana, vale a dire i cinque piloti della Superstock 1000 FIM Cup, Tati Leandro Mercado, Lorenzo Savadori, Federico Dittadi, Alessandro Andreozzi e Simone Grotzkyj Giorgi, ed i due piloti Superbike Federico Sandi e Alex Lundh. Per tutti questi test hanno rappresentato un'ottima occasione per sistemare al meglio le proprie moto in funzione della prima gara della Stock 1000 FIM Cup e del secondo round del Mondiale Superbike, che si disputeranno proprio su questo tracciato la prossima settimana. In particolare per Simone Grotzkyj Giorgi questa è stata la prima volta non solo sulla Kawasaki del team Pedercini, ma su di una moto di 1000 cc. mentre per Dittadi e Andreozzi è stata la prima volta al Motorland, una pista tecnica e non facile da imparare. Sia loro due che Savadori, ed ovviamente anche Mercado, avevano già provato le loro moto ed in questi tre giorni hanno avuto modo di prendere maggior confidenza con i tecnici e le Ninja ZX-10R della squadra di Volta Mantovana. I due piloti della Superbike hanno lavorato sull'assetto e sulla parte elettronica delle loro moto senza cercare il tempo sul giro, ma impegnandosi nella preparazione al secondo appuntamento del mondiale Superbike. Federico Sandi: "Sono state tre giornate proficue. La pista era per me completamente nuova e sono contento di averla potuta imparare. Certo il meteo non ci ha favoriti e l'ultimo giorno la pioggia ci ha impedito di provare, ma nei due giorni precedenti avevamo lavorato bene. Non ho mai cercato il tempo sul giro, anche perché sarebbe stato stupido rischiare a pochi giorni dalla seconda gara del mondiale. Sono riuscito ad aumentare il mio feeling con la Ninja e questo è molto importante. Grazie a questi test affronteremo la prossima gara con dei dati importanti, che ci faranno guadagnare molto tempo in prova, quando mi dovrò concentrare sulla ricerca del miglior crono". Alex Lundh: "Sono abbastanza soddisfatto di come sono andati i test di Aragon. Il primo giorno abbiamo fatto solo pochi giri, per ritrovare il feeling con la moto, mentre nella seconda giornata ci siamo migliorati molto, sia per quanto riguarda la moto che le mie prestazioni. Purtroppo il terzo ed ultimo giorno la pioggia ha disturbato il nostro lavoro ed ho potuto percorrere solo pochi giri. Abbiamo imparato molto da queste prove e raccolto dati che ci saranno utili per il prossimo weekend di gare. Non sono completamente soddisfatto di come ho guidato ed i questi giorni cercherò di capire dove mi posso migliorare". Lucio Pedercini: "Sono state tre giornate intense e molto utili. Peccato che la pioggia abbia rovinato l'ultimo giorno di test. Siamo decisamente soddisfatti di come hanno girato i piloti Stock. Mercado, Andreozzi e Savadori hanno dimostrato di essere già in forma e pronti a far bene. Discorso a parte per Grotzkyj Giorgi e Dittadi. Simone non era mai salito su di una 1000 ed entrambi non conoscevano la pista. I piloti Superbike hanno lavorato molto per adattare le loro moto ed il loro stile di guida a questo tracciato tecnico e difficile. Abbiamo fatto un lavoro importante, che darà i suoi frutti nel prossimo weekend di gare. Torniamo in Italia con molti dati ed una maggiore conoscenza delle moto e del tracciato".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Federico Sandi
Articolo di tipo Ultime notizie