Biaggi ancora incerto sulla sua presenza in gara

Biaggi ancora incerto sulla sua presenza in gara

Il dolore alla caviglia ferita è decisamente fastidioso in sella alla sua Aprilia

Nemmeno il forte dolore al piede sinistro, particolarmente sollecitato durante le cambiate, impedisce al campione del mondo Max Biaggi di agguantare la prima fila nella Superpole del Nurburgring. Il Corsaro ha lottato fin da subito, superando le prime due sessioni e concludendo con il terzo tempo nella sfida finale tra i primi otto. 1’54"743 il suo crono, che permette (nonostante tutto) di guardare con mezzo sorriso alle gare di domani. L’incognita rimane prettamente fisica. Max ha accusato i postumi dell’incidente di ieri durante tutti i turni, riuscendo a guidare ma con grande difficoltà. Gli accertamenti presso la Clinica Mobile hanno rivelato una frattura al metatarso, ma la decisione se correre o meno verrà presa soltanto questa mattina, una volta valutate le condizioni di Max nell’imminenza della gara e l’effetto delle terapie alle quali il campione del mondo si sta sottoponendo. Max conferma i dubbi: "La posizione in griglia non è male, anzi. Mi preoccupa invece la tenuta dopo tanti giri, il piede ferito ieri mi fa sempre male ed è peggiorata la situazione turno dopo turno. Ora fatico ad inserire le marce e non riesco a guidare, questo non mi rende ottimista. Ora non ci resta che aspettare". Non positiva la prestazione in Superpole di Leon Camier, nonostante i buoni tempi messi in mostra nei turni precedenti. Il pilota inglese è stato eliminato per un soffio (31 millesimi) nella Superpole 1 e domani sarà costretto a partire dalla tredicesima casella in griglia. Il buon passo di gara potrà permettere a Leon una rimonta, ferme restando le previsioni meteo che per domani promettono pioggia sul tracciato tedesco del Nurburgring.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi
Articolo di tipo Ultime notizie